Dei casi Covid segnalati in Italia "la maggior parte è stata identificata negli ultimi 14 giorni in soggetti non vaccinati", si legge nel report Iss. Mentre nelle persone completamente vaccinate "si stima un forte effetto di riduzione del rischio di infezione rispetto ai non vaccinati (88% per diagnosi, 95% per ospedalizzazione, 97% per ricoveri in terapia intensiva e 96% per decessi)". Il tasso di ospedalizzazione negli ultimi 30 giorni nei non vaccinati è 10 volte più alto rispetto a quello dei vaccinati con ciclo completo.