I cittadini che si riconoscono nella minoranza linguistica friulana abbiano il diritto di richiedere la carta d’identità anche in Marilenghe (’lingua madre’ in friulano). Lo chiedono sei deputati del Friuli-Venezia Giulia che hanno rivolto un sollecito agli uffici della direzione centrale per i servizi demografici del ministero dell’Interno affinché da Roma giunga una risposta in merito alle diverse richieste avanzate. La lettera, indirizzata anche al ministro Luciana Lamorgese e al presidente della regione, Massimiliano Fedriga, porta le firme dei deputati di Forza Italia Guido Germano Pettarin e Roberto Novelli, della Lega Aurelia Bubisutti, Daniele Moschioni, Massimiliano Panizzut, e del gruppo misto Renzo Tondo. Si legge nella lettera: "Riteniamo fondamentale un intervento urgente, affinché i cittadini friulanofoni possano richiedere il rilascio del documento d’identità in versione plurilingue, con l’aggiunta della lingua friulana".