Roma, 6 maggio 2021 - A metà magghio è previsto il tagliando del governo sulla road map delle riaperture in zona gialla inziata lo scorso 26 aprile. Bar e ristoranti, coprifuoco, palestre e piscine, sport, fiere. Cosa può cambiare e, soprattutto, da quando? Ecco il calendario fino a luglio.

Colori regioni: la zona gialla domina. Ecco chi cambia

Fine coprifuoco, si guarda al 16 maggio. Di Maio: "Data auspicabile"

15 maggio

Decade l'ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, che impone la quarantena di 5 giorni per chi (italiano o strainiero) entra in Italia da un Paese Ue). Gli europei potranno quindi entrare in Italia anche per turismo se in possesso del National green pass (qui vi spieghiamo come funziona). Restano consentiti gli spostamenti tra regioni gialle oppurre da regioni di verso colore con il pass verde (vaccinati, test negativo o guariti). Potremo tornare in piscina, ma solo all'aperto. E i centri commerciali riapronmo anche durante i wekend.

Contagi Covid in Italia del 7 maggio. Dati regioni

17 maggio

Secondo le ultime notizie, dal 17 maggio potrebbe esserci un allentamento del coprifuoco. Più difficile l'ipotesi di eliminarlo subito totalmente, quella più accreditata - se i contagi lo consentiranno - è di farlo slittare dalle 22 alle 23 o a mezzanotte.

1° giugno

Cambieranno molte cose. In primo luogo in zona gialla  bar e ristoranti potranno riaprire anche all'interno dalle 5 alle 18 mentre il servizio di asporto resta consentito fino alle 22). Dopo oltre sette mesi di chiusura riapriranno, sempre in zona gialla, le palestre, col rispetto di rigidi protocolli di sicurezza. Stessa cosa per altre attività sportive al chiuso come fitness o danza. Aprono le porte anche gli stadi e i palazzetti dello sport (con limiti molto stretti sulla capienza).

15 giugno

In zona gialla è previsto l'ok alle feste per i matrimoni.

1° luglio

La road map del governo ha previsto la ripresa di fiere, congressi e convegni. Via libera anche a parchi pubblici a tema e centri termali.