A partire dal prossimo

1 agosto una nuova stangata potrebbe abbattersi sulle tasche degli automobilisti italiani e su quanti si sposteranno in auto

per andare in vacanza:

il 31 luglio scade infatti

il congelamento degli aumenti tariffari per

i pedaggi autostradali stabilito dal decreto Milleproroghe varato

alla fine di dicembre dello scorso anno. Lo denuncia Assoutenti, che si appella al Mims e al Ministero dell’economia per evitare una ulteriore mazzata sulle tasche delle famiglie. Un rincaro

che non solo arriverebbe quando milioni di italiani si spostano lungo le autostrade per le vacanze estive, ma che andrebbe ad aggiungersi ai pesanti aumenti dei prezzi

di benzina e gasolio

degli ultimi mesi, con una nuova stangata per

le famiglie. Così le vacanze si trasformano

in un ‘massacro’,

è la denuncia dell’associazione.