Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
13 dic 2014

Renzi da Papa Francesco con moglie e figli. Mezz'ora di colloquio su crisi e lavoro

Poi l'incontro con Parolin. Insieme al premier la moglie Agnese e i loro tre figli. E Renzi regala al Pontefice il vin santo

13 dic 2014
featured image
Pope Francis kisses the forehead of Ester, daughter of Italian Premier Matteo Renzi, standing at center, as his wife Agnese looks at them, during a private audience at the Vatican, Saturday, Dec. 13, 2014. (AP Photo/Gregorio Borgia, Pool)
featured image
Pope Francis kisses the forehead of Ester, daughter of Italian Premier Matteo Renzi, standing at center, as his wife Agnese looks at them, during a private audience at the Vatican, Saturday, Dec. 13, 2014. (AP Photo/Gregorio Borgia, Pool)

Roma, 13 dicembre 2014 - Renzi in Vaticano con la famiglia per la prima udienza ufficiale da Papa Francesco. Un colloquio privato durato circa 30 minuti. Ad accompagnare il premier la moglie Agnese e i tre figli: Francesco, Emanuele ed Ester. Alle 11,  a ll'arrivo dell'auto nel Cortile di San Damaso, alla presenza del picchetto della Guardia Svizzera, il premier è stato accolto dal prefetto della Casa Pontificia, mons. Georg Gaenswein, che gli ha stretto la mano e che poi ha salutato anche la signora Agnese e i tre figli. 

AUTORIZZATO A SBAGLIARE IL PROTOCOLLO - "Sono mortificato a sbagliare il protocollo ma il Papa l'altra volta mi ha autorizzato a sbagliare sul protocollo". Matteo Renzi si è rivolto agli addetti al cerimoniale mentre, davanti ai fotografi, ha stretto la mano al Papa all'ingresso della biblioteca privata del Pontefice. "Non c'è problema", ha commentato sottovoce Jorge Mario Bergoglio a quanto hanno potuto captare i microfoni delle telecamere presenti. "Questa volta sua eccellenza mi ha spiegato bene cosa fare ", ha aggiunto Renzi.  Gli stessi microfoni hanno potuto cogliere frammenti di uno scambio informale tra Renzi e il Papa, in attesa di affrontare i temi del colloquio a porte chiuse ("Questo glielo dico dopo quando sono andati via i fotografi", ha detto Renzi al Pontefice argentino dopo aver accennato a uno di questi argomenti). "Sembra il grande puffo" è una frase, scherzosamente riferita da Renzi al Papa, pronunciata da un bambino che avrebbe così commentato l'immagine di un incontro precedente tra il premier e il  Papa. 

CRISI E DISOCCUPAZIONE -  Il clima è stato "sereno e cordiale", come si è visto, ma i temi al centro dei colloqui del premier Matteo Renzi in Vaticano non erano certo leggeri: "l'attenzione - ha affermato infatti la nota vaticana sugli incontri di oggi - si è soffermata sull'attuale contesto segnato da persistenti difficoltà di natura economica e sociale, con conseguenze negative soprattutto per l'occupazione dei giovani".  "Sono stati considerati - ha riferito inoltre la nota - alcuni temi di politica internazionale e si è condivisa la grave preoccupazione specialmente per il progressivo peggioramento dei conflitti nell'area mediorientale". Renzi ha anche espresso il suo apprezzamento per la recente visita del Papa al Parlamento Europeo e al Consiglio d'Europa.

L'INCONTRO CON LA MOGLIE E I FIGLI - Terminata la prima parte dell'incontro tra il premir e il Pontefice, "don Georg" ha i ntrodotto la famiglia nella Biblioteca Privata . Nell'attesa, lo stesso prefetto della Casa Pontificia e il sacerdote Stefano Sanchirico, addetto al protocollo, hanno mostrato agli altri Renzi la Sala del Tronetto. Raggiunti poi nell' "anticamera papale" dal ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, e dal sottosegretario alla presidenza, Graziano Del Rio. "Questo è il sottosegretario Delrio, lei è la moglie. Hanno 9 figli: hanno vinto il campionato e anche la Champion league" , ha scherzato il premier presentando al Papa l'onorevole Delrio e la signora. ( VIDEO )

Congedatosi da Papa Francesco, il premier Matteo Renzi è sceso alla prima Loggia del Palazzo Apostolico dove ha incontrato il  cardinale Pietro Parolin , segretario di Stato. 

VIN SANTO IN DONO -  La famiglia Renzi ha portato in dono al Papa  bottiglie millesimate di vin santo della valle del Chianti classico.

 "I vini italiani sono tutti buoni, ma questi sono toscani e piacciono anche alla mia mamma. Vanno bene per la messa e non solo", ha detto presentandoli a Francesco.  Bergoglio ha regalato al premier l'Esortazione Apostolica "Evangelii Gaudium" e la medaglia dell'angelo della pace : "Lei lavora per la pace", ha riconosciuto a 
Renzi che ha risposto: "La lasciamo sulla scrivania".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?