Covid, prosegue il percorso delle riaperture con la zona bianca (Ansa)
Covid, prosegue il percorso delle riaperture con la zona bianca (Ansa)

Roma, 31 maggio 2021 - Da oggi tre regioni sono in zona bianca, Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia: una guida su cosa si può fare e cosa no, sempre con mascherina e distanziamento. Ecco le regole della riapertura, che dal 7 giugno potrebbero valere anche per Veneto, Liguria, Abruzzo e Umbria (tutte e 4 da due settimane hanno un'incidenza sotto i 50 casi settimanali). E con un ulteriore passo la settimana dopo, il 14 giugno con in attesa di conferme (il dato sotto i 50 per due settimane) , anche per i residenti di Lazio, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, provincia di Trento e Puglia. Tutte le altre regioni/province autonome nell'ultimo monitoraggio, quello di venerdì 28 maggio, risultavano ancora con un'incidenza sopra i 50: Calabria (61), Campania (66), Marche (55), Provincia autonoma di Bolzano (59), Sicilia (53), Toscana (59), Val d'Aosta (79), Basilicata (62). 

Zona bianca, quali regioni entrano e quando. Il calendario di giugno

Sommario

Coprifuoco

In zona bianca niente coprifuoco: ma resterano le mascherine, obbligatorie come il distanziamento, che i governatori possono garantire e regolare anche con apposite ordinanze. Come ha sottolineato il ministro Speranza, ieri sera a 'Che Tempo Che Fa' su Rai 3: "La mascherina andrà tenuta ancora per un tempo più lungo nei luoghi al chiuso. Spero di poterla superare in tempi più brevi all'aperto, ma la mascherina non è un prezzo enorme, possiamo permetterci di avere una cauzione in più, non dobbiamo avere fretta".

Bar

In zona bianca cappuccino e pasta al bancone del bar: torna la consumazione all'interno del locale, a patto si mantengano le distanze (almeno un metro, estendibili a due) e si indossi la mascherina (nei limiti del possibile consumando). Sia nei bar che dispondogono di posti a sedere, che in quelli senza resta la possibilità di accesso  a un numero limitato di clienti.

Ristoranti

In zona bianca si potrà infatti consumare all'interno e fuori. Decade il limite di massimo 4 persone al tavolo. Ma resta un numero massimo di persone all'interno del locale, stabilita in base alla relazione di volumi di spazio e ricambi d'aria, il metro di distanza tra i tavoli, e l'obbligo di utilizzo della mascherina per andare in bagno, pagare il conto, entrare o uscire dalla sala. Inoltre ci saranno il percorso di entrata e uscita. I buffet ci saranno, ma con il servizio di personale autorizzato a servire le portate scelte, che i clienti non possono toccare, se non confezionate. Obbligatoria la sanificazione nei luoghi chiusi. 

Ristoranti aperti anche al chiuso: è la svolta

Centri commerciali

I centri commerciali sono già stati riaperti nei fine settimana dal 22 maggio in zona gialla. In zona bianca riapriranno gli esercizi commerciali all'interno dei centri tutti i giorni, ma anche gallerie e parchi commerciali.

Sport, palestre e piscine

In zona bianca riaprono le piscine al chiuso. Torna la possibilità dell'utilizzo delle docce. In zona bianca consentiti tutti gli sport e tornano quelli negli ambienti chiusi come palazzetti e palestre, fermo restanti le regole di mascherina, distanziamento e sanificazione e areazione locali.

Spiagge, mercati 

In zona bianca niente numero limitato di accessi nelle spiagge, come nei mercati.

Discoteche

In zona bianca si torna in discoteca, ma senza ballare.

Matrimoni

Matrimoni, battesimi, cresime e comunioni, ok con il green pass, cioè un certificato certificato di vaccinazione, di guarigione o un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti l'evento. Anche qui il buffet è possibile, ma solo con personale per somministrarlo agli invitati.

Sale giochi e scommesse

In zona bianca riaprono sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, sempre con mascherina, distanziamento e sanificazioni e eareazione locali.

Covid Italia: il bollettino Coronavirus del 31 maggio

Effetti collaterali vaccino: da AstraZeneca a Pfizer

Vaccino Covid: come prenotare dal 3 giugno. Farmacia, medico di base, azienda: la guida