31 gen 2022

Nuove regole Covid a scuola: svolta per Dad e tamponi. Cosa c'è da sapere

Riunione a Palazzo Chigi con Draghi, Speranza e Bianchi, e misure non arriveranno prima di mercoledì. Le novità per elementari, medie e superiori. Tutto invariato per l'infanzia

Una studentessa della scuola di Bollate in attesa di ricevere una confessione di test Covid fai da te donati   dall�amministrazione comunale del paese alle porte di Milano, 11 Gennaio 2022.
ANSA / MATTEO BAZZI
Scuola e Covid: verso nuove regole su Dad e tamponi (Ansa)

Roma, 31 gennaio 2022 - Dalla Dad ai tamponi: si va verso una semplificazione delle regole Covid per la scuola per tutti i gradi dalla primaria alla superiori. Si è tenuta a Palazzo Chigi una riunione tra il Presidente del Consiglio Mario Draghi, il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi e il ministro della Salute Roberto Speranza, ma le misure non arriveranno prima del nuovo Consiglio dei ministri che si terrà mercoledì. Il Cdm di oggi, invece, ha prolungato di 10 giorni l'obbligo di mascherine all'aperto e la chiusura delle discoteche.

Bollettino Covid: tutti i dati del 31 gennaio

Maturità 2022, tornano le 2 prove scritte all'esame. Anche in terza media

L'obiettivo è quello di semplificare il ritorno in presenza e di alleggerire il sistema dei tamponi. Un primo passo è stato già compiuto con il decreto legge 4 del 27 gennaio: gli studenti, dai 0 ai 18 anni, che vanno in didattica a distanza ma sono vaccinati o guariti, al rientro non devono portare un tampone negativo, basterà il Super Green pass

Vediamo cosa può cambiare:

Scuola dell'infanzia

Niente modifiche per le scuola dell'infanzia e per gli asili nido. In questo caso i bambini non sono vaccinati e non portano le mascherine, quindi si presume rimangano le regole attuali. Al primo caso di positività è prevista la sospensione delle attività per 10 giorni per l'intera classe. 

Scuola primaria

Al contrario sono attese grandi novità nelle scuola elementari: l'obiettivo è applicarvi sempre più le regole di medie e superiori. La Dad per l'intera classe dovrebbe scattare non più al secondo caso di contagio, ma al terzo, mentre con due positivi rimarrà a casa solo chi non è vaccinato o guarito. In ogni caso la Dad per chi ha il Super Green pass verrebbe dimezzata dai 10 giorni attuali a 5 giorni. Cambiamenti anche sul fronte dei tamponi che, ricordiamo, sono gratuiti per gli alunni della scuola primaria, nelle Asl e nelle farmacie o strutture convenzionate: probabile che si passi dall'effettuazione di due tamponi, uno il prima possibile dopo la scoperta di un caso in classe e uno cinque giorni dopo, a uno unico dopo tre giorni

Scuola media e superiore

L'accorciamento della Dad da 10 a 5 giorni per vaccinati e guariti è quanto si prevede anche per le scuole secondarie di primo e secondo grado. Queste le regole a seconda del numero di contagi nella stessa classe: con un caso di positività è prevista la prosecuzione delle attività in presenza in regime di autosorveglianza (monitoraggio sintomi e utilizzo mascherine Ffp2); con due casi è prevista l'attività in presenza sempre in regime di autosorveglianza per chi ha ricevuto la terza dose o la seconda/è guarito da meno di 120 giorni, mentre gli altri vanno in Dad; con tre casi invece è prevista la Dad per tutta la classe (5 giorni per vaccinati e guariti e 10 per tutti gli altri).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?