La regina Elisabetta II (Ansa)
La regina Elisabetta II (Ansa)

Chi abbia buone conoscenze sul mondo dei social, parli correttamente l’inglese, sia militesente e disposto a spostarsi può da oggi sognare come in una favola: le porte di Buckingham Palace potrebbero spalancarglisi davanti. La regina Elisabetta ha infatti pubblicato un bando per individuare un social media manager, in sostanza un qualcuno che gestisca i siti e i social della casa reale inglese dopo le recenti disavventure che gli uffici stampa di palazzo avevano registrato, e che a colpi di like la faccia diventare un star del web.

Niente di strano, le monarchie si mettono al passo coi tempi e cercare un responsabile social non è nemmeno tra i più arditi, se solo si pensa che all’ultimo nato in casa Windsor verrà dato un nome, Archie, appartenuto al gatto di Meghan. E ciò che stupisce non è neppure lo stipendio prospettato, 44 mila euro all’anno che per un posto di quella portata non sono molti specie se paragonati a quanto prende Elisabetta per fare un mestiere che qualche milione di persone svolgerebbe gratis.

Stupisce che finora nessuno si fosse espressamente occupato della cosa, e che per cercare qualcuno per un incarico fiduciario del genere si chiedano dati personali e curriculum, come si trattasse di lavorare in un call center, e come se nei certamente pingui uffici comunicazione della real casa non ci fosse nessuno adatto all’uopo. Chissà, forse la verità è che per compiere il definitivo salto nel futuro e diventare un’influencer, la 93enne regina voglia semplicemente il meglio presente nel mercato e non si fidi del suo staff. Intanto i Windsor hanno posto una unica condizione al futuro social-manager, ed è che non saranno ammesse gaffes. A quelle, come dire, ci pensano già loro.