La regata della Marina Militare
La regata della Marina Militare

Venezia, 5 novembre 2021 - Si è conclusa da un mese la prima edizione del Marina Militare Nastro Rosa Tour e un’appendice è già alle porte. Si tratta del 'Marina Militare Nastro Rosa Veloce – Fincantieri Cup', regata no stop 'alla francese' più lunga del Mediterraneo: 1492 miglia nautiche, da Venezia a Genova navigando a sud della Sicilia e attraversando una serie di gate obbligatori posizionati in corrispondenza di Amalfi e Pisa.

Il percorso di regata unisce tutte le Repubbliche Marinare, ed alcuni dei fari più significativi tra quelli presenti lungo le coste italiane. L’iniziativa è realizzata in stretta partnership tra Difesa Servizi SpA, società in house che si occupa di valorizzare gli asset del Ministero della Difesa, SSI Events, leader nell’ideazione e nella realizzazione di eventi velici internazionali e la Marina Militare, testimone della massima espressione del legame uomo – mare, attraverso la vela e le tradizioni marinaresche.

Per rendere ancora più avvincente la regata e stimolare la partecipazione di equipaggi di caratura internazionale, oltre all’assegnazione del prestigioso trofeo Fincantieri Cup e alla possibilità di fissare il primo tempo di riferimento della regata, verrà messo a disposizione dei team iscritti un montepremi di 50.000 euro. Il concept L’idea di un Nastro Rosa "fast", da percorrere tutto d’un fiato a bordo dei Beneteau Figaro 3 gestiti da SSI Events, destinato a svilupparsi lungo il periplo della penisola, in prossimità di alcuni dei fari più iconici, è nata dalla volontà di dar vita a una regata d’altura lunga e competitiva, di respiro internazionale.

Circumnavigando lo stivale con l’obbligo di passare a sud della Sicilia, il Nastro Rosa Veloce – Fincantieri Cup sarà importante occasione di esposizione mediatica di quanto di bello le nostre coste hanno da offrire, a partire da alcuni affascinanti immobili che, immersi in contesti di grande suggestione, si offrono al turismo, alla cultura e all'ambiente grazie anche ai prestigiosi piani di ristrutturazione e valorizzazione posti in atto nell’ambito del progetto Valore Paese Italia. Una regata, il Nastro Rosa Veloce – Fincantieri Cup che, promuovendo i valori della marineria italiana tramite la trasformazione delle acque costiere in un perpetuo campo di regata, esalterà alcuni degli aspetti più autentici della nostra penisola, quelli che rappresentano parte fondamentale del nostro patrimonio culturale.

La regata partirà domani da Venezia alle 12, davanti a Piazza San Marco e si concluderà a Genova dopo aver coperto 1492 miglia. A "liberare" i dieci Beneteau Figaro 3 verso la Liguria sarà il Moro di Venezia, grande gloria della marineria italiana nell’occasione impiegato come Barca Comitato. La navigazione avverrà in una finestra meteo potenzialmente molto impegnativa, dove contano agonismo, tenuta fisica, visione tattica e conoscenza del meteo. Come detto, l’arrivo, previsto dopo circa tredici giorni, è fissato a Genova, Capitale Europea dello Sport 2024 e scelta come sede del Grand Finale della The Ocean Race 2022-23. La regata sarà seguita “via terra” da un villaggio mobile che garantirà la possibilità di fruire di assistenza tecnica agli equipaggi che ne dovessero avere necessità: i pit stop saranno sostanzialmente nelle sedi di tappa già toccare della prima edizione del Marina Militare Nastro Rosa Tour: Marina di Ravenna, Bari, Brindisi, Napoli, Gaeta e Civitavecchia.

I protagonisti

In gara ci saranno dieci team in rappresentanza di sei Nazioni: Austria, Francia, Gran Bretagna, Repubblica Sudafricana, Spagna e Italia. "Già a poche ore dal lancio del Bando di Regata abbiamo riscontrato un grande interesse e nel giro di pochi giorni i posti disponibili hanno iniziato a riempirsi, tanto che siamo stati costretti a creare una waiting list: è stato entusiasmante percepire l’interesse dei partecipanti e ha rappresentato uno stimolo a spingerci sempre più in la dal punto di vista organizzativo visto che, come si può immaginare, la prima edizione di una regata è un work in progress fin sulla linea di arrivo", ha spiegato Riccardo Simoneschi di SSI Events.

Tra i concorrenti non mancheranno alcuni volti molto conosciuti sul panorama offshore, come Pietro D’Alì, laureatosi campione del mondo Double Mixed Offshore in coppia con Claudia Rossi in occasione del Marina Militare Nastro Rosa Tour, che nel Veloce sarà affiancato da Irene Bezzi su Team ENIT. Al via, atteso con la forte irlandese Pamela Lee su Team Acone, anche Andrea Fornaro, velista esperto di navigazione oceanica che ha da poco varato un innovativo Class 40. Non mancheranno poi la Marina Militare con Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi, a pieno titolo protagonisti del Marina Militare Nastro Rosa Tour, e il veterano della The Ocean Race, Guillermo Altadill. Tra gli iscritti si registra la gradita partecipazione dell’Aeronautica Militare (Margherita Digrazia-Giancarlo Simeoli), Forza Armata che si appresta a celebrare il centenario: "Nastro Rosa è il collegamento tra il mare, la vela e tutti i valori e progetti che portiamo avanti come Difesa Servizi e con le Forze armate. Per questo è motivo di grande soddisfazione per noi la partecipazione anche dell’Aeronautica militare a questa importante iniziativa", ha dichiarato Fausto Recchia, amministratore delegato di Difesa Servizi. Completano la entry list Team Fratelli Visconti (Lisa Berger-Alex Laline), Team Sanfer (Maggie Adamson-Luyanda Vato), Team Urban Value (Sophie Faguet-Pierre Leboucher), Team Venezia-Salone Nautico (Cecilia Zorzi-Alessandro Torresani) e Team Softway (Catherine Hunt-Alexis Thomas).