11 mag 2022

Razzo distrugge monastero San Giorgio

Nuova profanazione in Donbass. A farne le spese un monumento. del Patriarcato di Mosca

1 In piedi solo la facciata

Ecco ciò che resta del monastero di San Giorgio della Santa Dormizione (foto) a Svyatogorsk, nell’Ucraina orientale, centrato per la seconda volta da un missile russo. Il luogo di preghiera era diventato un centro di sfollati. Una doppia profanazione.

2 Tra culto e storia

Le prime notizie sul monastero risalgono al 1526, quando venne descritto come una "sentinella contro i tatari di Crimea". Poi, nel 1637 fu costruita la cattedrale della Santa Dormizione. Nel 2004, ecco lo status di Lavra, piccolo insediamento monastico.

3 Invasori e sprovveduti

L’impresa balistica dei russi – nessuno sa se voluta o esito di mira approssimativa – cancella un monumento nazionale di Kiev ancora sotto il controllo del Patriarcato di Mosca, tuttora la massima autorità religiosa di parte della comunità ortodossa ucraina.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?