Napoli, 13 febbraio 2018 - Svolta nemmeno indagini per la tentata rapina a Frattamaggiore, nel Napoletano, nel corso della quale un gioielliere ha ucciso uno dei malviventi. I carabinieri hanno arrestato tre persone di 27, 29 e 41 anni. Secondo le indagini si tratta di due degli esecutori materiali del tentato colpo e dell'uomo che, con uno stratagemma, aveva permesso l'ingresso dei complici nel negozio.

Un quinto malvivente era stato arrestato in flagranza da un poliziotto libero dal servizio, che si trovava nei pressi del negozio e lo aveva bloccato nel tentativo di fuga. Uno dei fermati risulta ferito, probabilmente è stato colpito durante la sparatoria all'interno della gioielleria. 

Due dei fermati hanno reso confessione al pm nel corso dell'interrogatorio avvenuto questa notte nella Caserma dell'Arma di Caivano. Nei confronti del terzo, i gravi indizi di colpevolezza si ricavano da una perquisizione domiciliare in cui e' stato sequestrato un giubbino insieme a un paio di scarpe utilizzate nel corso della tentata rapina, indumenti ripresi da immagini di telecamere di videosorveglianza. Indagato anche il gioielliere, per lui l'accusa è omicidio colposo per eccesso di legittima difesa.