Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
10 ott 2021

No Green pass, Landini sul raid al sindacato: attacco squadrista

Distrutta la sede nazionale della Cgil, il segretario coi colleghi di Cisl e Uil: "Non ci faremo intimidire, sabato nelle piazze contro i fascismi"

10 ott 2021

Nel pomeriggio di guerriglia a Roma, la Cgil finisce nel mirino dei manifestanti. La sede del più antico sindacato del Paese è stata presa d’assalto da un gruppo che si è staccato del corteo non autorizzato e ha puntato diretto verso l’edificio di Corso Italia, a guidarlo gli esponenti di Forza Nuova. I manifestanti sono riusciti a forzare l’ingresso entrando all’interno dell’edificio al grido "libertà, libertà". Il segretario del sindacato, Maurizio Landini, dice: "Si tratta di un’aggressione fascista, non ci faremo intimidire. Nessuno pensi di far tornare il nostro Paese al ventennio fascista". E ha convocato, oltre all’assemblea del sindaco stamattina, una manifestazione unitaria con gli altri sindacati (Cgil e Uil) per sabato prossima contro "tutti i fascismi". "È un attacco a tutto il sindacato confederale italiano, al mondo del lavoro e alla nostra democrazia. Chiediamo che le organizzazioni neofasciste e neonaziste siano messe nelle condizioni di non nuocere sciogliendole per legge". E sempre in serata la Cgil ha fatto sapere che oggi tutte le sedi del sindacato rimarranno aperte come "presidi democratici". Il corteo che ieri pomeriggio ha assediato il palazzo della Cgil ha fatto danni, con tapparelle divelte, portoni aperti e la sirena ininterrotta dell’allarme ha continuato a suonare a lungo. Un’azione testimoniata da molti video circolati sui social, nei quali si vedono i manifestanti che dopo esser entrati buttano a terra alcuni oggetti presenti all’ingresso (mentre qualcuno però dice: "Non rompete ragazzi, non rompete") e poi commentano il successo dell’azione: "Ragazzi, siamo nella Cgil". Il sindacato, secondo i no pass, è colpevole di non difendere i lavoratori che saranno obbligati dal 15 ottobre a presentare il green pass in tutti i posti di lavoro pubblici o privati. Il sindacato però non ci sta. "La nostra sede nazionale, la sede delle lavoratrici e dei lavoratori, è stata attaccata ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?