9 apr 2022

Quiz sbagliati Valanga di ricorsi

Troppi quiz sbagliati o per i quali più di una era la risposta esatta o addirittura in cui la stessa domanda era ripetuta due volte, e troppe bocciature, circa il 90% agli scritti, che consistono in una sola prova a “crocette“, con correzione automatica e immediata. Da quando sono partite le prove del concorso ordinario per la scuola secondaria, che si concluderanno il 13 aprile, sono numerosissime le segnalazioni di presunti errori da parte di concorrenti che sono pronti a presentare una valanga di ricorsi. E così i sindacati si sono rivolti direttamente al ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, chiedendo di intervenire. Il ministero avrebbe già convocato i sindacati per discutere del tema martedì prossimo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?