Roma, 5 gennaio 2022 - Cosa devo fare se ho già fatto la terza dose di vaccino anti Covid ma contraggo il virus? E se sono asintomatico? E se ho un contatto stretto con un positivo? Il Green pass viene sospeso e come lo riattivo? Sono tante le domande che si affollano in questi primi giorni del 2022, soprattutto mentre i contagi continuano a crescere nel nostro Paese (qui il bollettino con i dati di oggi 5 gennaio). Ecco dunque un vademecum per chi ha già fatto il booster (o completato il ciclo vaccinale da meno di 4 mesi) per aiutarlo ad orientarsi tra quarantena, auto-isolamento e tamponi alla luce delle nuove regole fissate dall'ultimo decreto del 30 dicembre scorso.

Zona arancione in Piemonte e Sicilia. Le regole

Bollettino Covid 24 gennaio 2022

Nuovo Dpcm, Draghi firma: ecco la lista dei negozi dove non servirà il Green Pass

Quarantena e terza dose di vaccino

Covid, quarantena e Dad a scuola: le regole

Quarantena Covid se positivo: quanto dura, da che giorno e quali tamponi fare

Quarantena Covid e isolamento: la durata. Quando fare il tampone e dopo quanti giorni

Positivo asintomatico

Per i positivi asintomatici che hanno già ricevuto la dose booster (o completato il ciclo vaccinale da meno di 4 mesi, cioè 120 giorni), la durata dell'auto-isolamento è di 7 giorni. Dopo questo periodo è necessario sottoporsi a un test antigenico o molecolare, l'esito negativo servirà a sbloccare il Green pass. Nel caso in cui il test sia effettuato presso centri privati abilitati, è necessario trasmettere alla Asl il referto negativo, anche con modalità elettroniche.

Covid, Figliuolo: "Siamo al plateau". Cosa significa e perché è un buona notizia

Omicron, "Resiste sulle superfici più a lungo". Confronto con altre varianti

Positivo sintomatico

Per i positivi sintomatici che hanno ricevuto la dose booster (o completato il ciclo vaccinale da meno di 4 mesi, cioè 120 giorni), l'isolamento dura invece 10 giorni. Anche in questo caso è necessario un test antigenico o molecolare negativo.

Contatto stretto con un positivo

Chi ha fatto la terza dose (o ha completato il ciclo vaccinale da meno di 4 mesi) non dovrà fare la quarantena se ha avuto un contatto stretto con un positivo. Sarà invece sottoposto ad auto-sorveglianza con l'obbligo di indossare la mascherina Ffp2 fino al decimo giorno dall'ultimo contatto con il soggetto positivo. Se non compaiono sintomi non è necessario sottoporsi a un tampone per uscire dall'auto-sorveglianza.

"Lasciamo liberi gli asintomatici". Virologo: la stretta va allentata

Crisanti: l'immunità ora è possibile. "Meno regole con Omicron"

Nel caso in cui si vedessero comparire i sintomi dopo un contatto stretto con un positivo, sarà necessario sottoporsi a un tampone e, se ancora positivo, a un altro al quinto giorno successivo alla data dell'ultimo contatto stretto. In questo caso per terminare il periodo di auto-isolamento sarà necessario trasmettere il referto negativo.