Primo ok alla legge Usa per evitare lo shutdown. Niente aiuti all’Ucraina

La Camera dei Rappresentanti USA ha approvato una legge per evitare lo shutdown per 45 giorni. Il Senato deve votare entro la mezzanotte per evitare il blocco dei pagamenti federali. Se la legge non fosse approvata, 1,5 milioni di funzionari sarebbero privati del salario.

Primo ok alla legge Usa per evitare lo shutdown. Niente aiuti all’Ucraina
Primo ok alla legge Usa per evitare lo shutdown. Niente aiuti all’Ucraina

La Camera del Congresso Usa approva una legge per evitare lo shutdown per quarantacinque giorni. Nel testo non sono stati inseriti gli aiuti all’Ucraina. Adesso scatta una corsa contro il tempo: serve il voto del Senato a stretto giro, per evitare il blocco dei pagamenti federali a causa della mancanza di copertura. Se la legge non fosse approvata definitivamente, la prima economia del mondo rallenterebbe il passo: 1,5 milioni di funzionari sarebbero privati del salario e il traffico aereo potrebbe registrare difficoltà, i visitatori dei parchi nazionali troverebbero i cancelli chiusi. Il tempo limite per l’approvazione definitiva da parte del Senato è la mezzanotte americana, le 6 della mattinata di oggi n Italia. Kevin McCarthy, il presidente repubblicano della Camera dei rappresentanti, ha proposto ieri mattina una soluzione in zona Cesarini. "Chiedo a repubblicani e democratici di mettere da parte le loro divergenze politiche. Pensate agli americani", ha esortato McCarthy davanti alla stampa. La sua proposta, approvata dalla Camera, "non comprende una parte di bilancio per l’Ucraina", ha precisato.