Primarie in Colorado, sentenza esclude Trump. Ricandidatura a rischio

La Corte Suprema del Colorado ha interdetto Donald Trump dalle primarie repubblicane per aver istigato l'assalto al Congresso. La decisione potrebbe avere conseguenze anche nelle elezioni generali di novembre. Trump accusa Biden di "interferenza elettorale".

Primarie in Colorado, sentenza esclude Trump. Ricandidatura a rischio

Primarie in Colorado, sentenza esclude Trump. Ricandidatura a rischio

Con una sentenza senza precedenti che potrebbe cambiare il corso delle elezioni e della storia Usa, la Corte suprema del Colorado ha interdetto Donald Trump dalle primarie repubblicane di quello Stato per aver istigato l’assalto al Congresso del 6 gennaio 2021. I giudici hanno accolto il ricorso di un gruppo di elettori e applicato per la prima volta ad un candidato presidenziale il 14esimo emendamento, che vieta qualsiasi carica pubblica a funzionari coinvolti in una "insurrezione" o "rivolta" contro la costituzione. La decisione, sospesa sino al 4 gennaio, vigilia della scadenza per la stampa delle schede nel ‘Centennial State’, riguarda solo le primarie in programma nel Super Tuesday del 5 marzo, ma potrebbe avere conseguenze anche nelle elezioni generali di novembre, e non solo in Colorado. Se arrivassero altre sentenze analoghe per Trump sarebbe più difficile agguantare la nomination. "Interferenza elettorale da repubblica delle banane", ha denunciato il tycoon sul suo social Truth, accusando Joe Biden di aver orchestrato tutto. "Trump ha sostenuto un’insurrezione e adesso sta rincarando la dose", ha replicato il presidente degli Usa in carica.