Benzina, prezzi a livelli record (Ansa)
Benzina, prezzi a livelli record (Ansa)

Roma, 30 giugno 2021 - Prezzo della benzina alle stelle. Continuano i rincari sulla rete carburanti nazionale, con i prezzi che raggiungono livelli record. In base all'elaborazione di Quotidiano Energia, il prezzo medio nazionale, in modalità self, sale a 1,628 euro/litro, con i diversi marchi compresi tra 1,625 e 1,637 euro/litro. Per il diesel invece il prezzo medio praticato, sempre in modalità self, è a 1,489 euro/litro, con le compagnie posizionate tra 1,482 e 1,507 euro/litro. "Dopo aver sfondato a metà giugno la soglia di 1,6 euro, cosa che non succedeva da due anni, dal 10 giugno 2019, la benzina non arresta la sua corsa -denuncia Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori- e anche il gasolio raggiunge il valore massimo dal 20 gennaio 2020, quando si attestò a 1.489 euro al litro, un anno e 5 mesi fa".  

La Ue potrebbe fissare al 2035 lo stop alla vendita di auto benzina e Diesel

Codacons: aggravio di 270 euro annui a famiglia

I nuovi livelli record raggiunti dai prezzi dei carburanti si tradurranno in un aggravio di spesa di 270 euro all'anno per ogni famiglia. Sono questi i calcoli del Codacons. "Aumenti che determinano una vera e propria stangata per le tasche dei consumatori", afferma il presidente Carlo Rienzi, che spiega: "Oggi un litro di benzina costa il 16% in più rispetto allo stesso periodo del 2020, mentre per il gasolio si spende il 15,5% in più. Questo significa che per un pieno di benzina un automobilista spende oggi 11,2 euro in più rispetto allo scorso anno, +10 euro per un pieno di gasolio". Un rialzo rispettivamente del 16,1% e del 15,6%.