Roma, 22 ottobre 2021 - L'Italia ripiomba in pieno autunno. Una perturbazione atlantica sta attraversando il nostro Paese, ma entro il weekend - dicono gli esperti di previsioni meteo - un'alta minaccia, ben più seria, colpirà alcune regioni. Il sito IlMeteo.it informa che dopo la giornata di oggi con nebbie al Nord e tempo instabile soprattutto al Centro, in Campania ed in Sicilia, sabato 23 ottobre saranno ancora le regioni centrali a essere interessate da una maggior presenza di precipitazioni. Sul resto del Paese avremo un tempo soleggiato, ma a tratti nebbioso al Nord e spesso coperto al Sud con locali precipitazioni pomeridiane.

Cambio ora legale ottobre 2021: si torna a quella solare. Le date

Il tempo di domenica

Ma gli occhi sono tutti puntati su domenica 24, mentre l'alta pressione riporterà un tempo decisamente più stabile non solo al Nord ma anche al Centro, dal Nord Africa un pericoloso vortice ciclonico punterà sull'Italia. Entro sera il tempo tenderà a peggiorerà diffusamente e in maniera importante su Sicilia e Calabria ionica e pure sulla Sardegna sudorientale. Su queste zone sono attese precipitazioni via via più abbondanti o molto abbondanti.

L'uragano mediterraneo

Questa fase di maltempo tenderà a peggiorare ulteriormente con l'inizio della prossima settimana quando il rischio di nubifragi e alluvioni lampo diventerà più che concreto su Sicilia e Calabria. Da lunedì 25 ottobre c'è il rischio di un 'medicane' (cioè un uragano mediterraneo) che, spiega ilMeteo.it, "potrebbe sconvolgere in particolare gli estremi settori meridionali del nostro Paese". Da martedì 26 la tempesta dovrebbe "muovere il suo centro motore verso il basso Tirreno", arrivando a coinvolgere l'Italia fino a Lazio e Abruzzo.

Anche 3bmeteo segnala questo scenario di fortissimo maltempo al Sud ma segnala: "Non si tratta di una previsione definitiva ma vista la dinamica del vortice afro-mediterraneo in continua evoluzione potrebbe subire modifiche".

La mappa di 3bmeteo