Roma, 20 febbraio 2018 - Ci siamo. Gli esperti di previsioni meteo stanno trasformando le ipotesi dei giorni scorsi in mappe e tendenze più precise: pare ormai certo l'arrivo di un'ondata di gelo siberiano, restano da valutare ancora gli effetti sull'Italia. Comunque gelo sarà. "Prossimi giorni decisamente turbolenti sull'Italia con un nuovo vortice freddo che porterà a tratti condizioni di maltempo sulla nostra Penisola", conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: "Le regioni più coinvolte saranno quelle del Centro Sud, specie tra giovedì e venerdì quando si avranno piogge più diffuse e locali temporali. Nord Italia invece ai margini, con fenomeni eventualmente probabili in primis su Emilia Romagna, poi Nord Est, basso Piemonte e Liguria; poco o nulla altrove". Più precisamente: "I freddi venti provenienti dall'Europa orientale favoriranno nevicate anche a quote basse in particolare al Centro, con fiocchi in genere dai 300-600 metri su Appennino centrale, oltre 700-1200 metri su quello meridionale, ma in generale rialzo entro venerdì. Neve in collina sull'Emilia Romagna ma con fiocchi a tratti possibili anche in pianura, così come sul resto del Nord nell'eventualità di precipitazioni".

Previsioni meteo, ultimi aggiornamenti: neve confermata. E Burian fa paura

3bmeteo.com sottolinea che "appare ormai certa una ondata di gelo di notevole portata sull'Europa, come non si vedeva da anni, a partire dal prossimo weekend e almeno sino ai primi di marzo. Venti gelidi siberiani che dalla Russia soffieranno sull'Europa specie centrale. Saranno giornate di ghiaccio con temperature abbondantemente sottozero anche di giorno e nevicate fino in pianura. L'evento potrebbe assumere connotati storici per la sua intensità ma anche durata, con possibili disagi specie nel settore dei trasporti. Anche l'Italia verrà colpita almeno in parte, soprattutto le regioni settentrionali, ma solo i prossimi giorni potremo capire tutti gli effetti in termini di precipitazioni e nevicate. In ogni caso il Mediterraneo dovrebbe reagire con nuove depressioni e possibili eventi nevosi", conclude il sito. Per dare un'idea concreta di quello che i modelli 'leggono' (al momento) è utile sottolineare, per esempio, le temperature minime previste in città come Firenze, Bologna e Milano: anche -7/8 gradi. Segnalate anche massime che potrebbero non risalire per alcuni giorni sopra gli zero gradi. 

PREVISIONI, ALTRI SITI SULLA STESSA LINEA - Anche il Centro Epson Meteo delinea una tendenza simile: sarà una settimana all'insegna del maltempo nelle regioni del Centro Sud - spiega -, e più marginalmente su quelle settentrionali, per l'insistenza di una circolazione di bassa pressione sul Mediterraneo centrale. Le precipitazioni saranno nevose a quote relativamente basse al Centro Nord, con nevicate possibili a tratti fino in pianura in Emilia e Veneto. Sono attese giornate dal clima invernale, con il freddo che si farà sentire soprattutto nelle regioni centrali e al Nord, dove, spiegano i meteorologi, le temperature resteranno in generale sotto la media. Dal fine settimana - ribadisce anche il Centro Epson Meteo - occhi puntati sull'Europa centro-orientale dove si attende l'irruzione di un blocco di aria gelida di origine siberiana che, in questi Paesi, determinerà un ulteriore crollo termico con giornate di ghiaccio e nevicate sparse (coinvolte Varsavia, Berlino, Budapest, Praga, Vienna, Parigi). nonostante l'elevata incertezza previsionale, per l'inizio della prossima settimana si profila la possibilità che questa aria molto fredda coinvolga anche l'Italia, in particolare le regioni settentrionali.

ILMETEO.IT - Il Nord Italia, secondo le previsioni di ilmeteo.it, sarà coinvolto dal maltempo in particolare tra venerdì e sabato, con nevicate che dovrebbero colpire Emilia Romagna, Piemonte e parte della Lombardia. Poi sarà la volta dell'aria gelida proveniente dalla siberia, ma anche gli esperti del sito segnalano in un articolo che "le conseguenze in fatto di precipitazioni sono ancora tutte da verificare in quanto i modelli internazionali di previsione fanno fatica ad interpretare queste retrogressioni". Insomma, sarà inverno, senza mezzi termini. Farà molto freddo: il vento gelido siberiano (Burian) spazzerà l'Italia portando giornate di ghiaccio su molte regioni settentrionali. Le temperature potranno raggiungere i -10/-12° di notte sulla Pianura padana.