Previsioni meteo, settimana di maltempo. E gelo alle porte (foto iStock)

Milano, 18 febbraio 2018 - Una settimana di maltempo, di freddo, di pioggia e di neve. Con il rischio gelo russo che si fa sempre più concreto, anche se al momento regna incertezza su molti dettagli. La sintesi delle previsioni meteo? Dopo giorni di maltempo potrebbe arrivare l'incursione fredda più potente dell'inverno (condizionale d'obbligo).

Previsioni meteo, ultimi aggiornamenti: neve confermata. E Burian fa paura

Ma andiamo per gradi. Le previsioni per domani in Italia a cura dell'Aeronautica militare: al Nord di mattina molte nubi compatte sull'Emilia-Romagna, specie sull'Appennino e nel settore centro orientale, con piogge sparse e nevicate a partire da 300 metri comunque in graduale attenuazione durante la seconda parte della giornata. Ampi spazi di sereno sulla Liguria, Piemonte meridionale e Triveneto, mentre la nuvolosità risulterà irregolare sul resto del settentrione ed a tratti diffusa su alpi e prealpi centro occidentali con precipitazioni nevose oltre 700-800 metri. Deciso miglioramento dalla tarda mattinata-primo pomeriggio.

Nel Centro e in Sardegna cielo molto nuvoloso o coperto sulle regioni peninsulari con piogge sparse, più frequenti e diffuse tra Marche ed Abruzzo e, dal pomeriggio sul Lazio, dove i fenomeni potranno assumere localmente anche carattere temporalesco. Attese deboli nevicate sui rilievi marchigiani, abruzzesi e su quelli orientali dell'umbria a partire dai 500-700 metri. In serata le nevicate tenderanno, però, a farsi più diffuse coinvolgendo gran parte dell'Umbria. Durante le ore pomeridiane migliora decisamente sulla Toscana con assorbimento dei fenomeni ed ampi spazi di cielo sereno. Nuvolosità variabile sulla Sardegna con deboli piogge intermittenti in miglioramento dalla sera. Al Sud e in Sicilia spazi di sereno sulla Sicilia sudorientale. Molte nubi compatte sul resto del Sud con precipitazioni da sparse a diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale che interesseranno inizialmente Campania, Molise e Puglia garganica per poi coinvolgere, nel pomeriggio, anche le restanti aree meridionali peninsulari e la Sicilia nordorientale.

Martedì 20 febbraio - dice l'Aeronautica militare - al Nord nubi alternate ad ampie schiarite su tutte le regioni ma con nuvolosità in aumento su Valle d'Aosta, Piemonte e Liguria associata a piogge sparse ed a nevicate sempre più diffuse dal tardo pomeriggio sera al di sopra di 700-800 metri. Annuvolamenti attesi anche sulle Alpi orientali, con deboli nevicate oltre 700 metri, e tra Veneto ed Emilia-Romagna centro orientale con locali piovaschi. Al Centro e in Sardegna: spazi sereni sulla Toscana centro settentrionale e cielo molto nuvoloso sulle rimanenti regioni peninsulari con piogge da sparse a diffuse in attenuazione su umbria occidentale e Lazio dalle ore pomeridiane. Attese, inoltre, nevicate sui rilievi di Marche e Abruzzo e sull'Umbria orientale con quota neve a partire da 500 metri, un po' più elevata fino a 1000 metri nell'entroterra abruzzese. Nuvolosità variabile sulla Sardegna con locali piogge sulla parte centro settentrionale dell'isola ma con più nubi dal pomeriggio-sera associate a precipitazioni un po' più diffuse sul settore sudoccidentale. Al Sud e in Sicilia: cielo molto nuvoloso, ad eccezione della Sicilia meridionale dove prevarranno le schiarite, con piogge e rovesci piu' frequenti su Campania, Molise, Puglia e settori tirrenici di Basilicata e Calabria e sulla Sicilia settentrionale. Migliora dalla sera seppur con deboli precipitazioni ancora presenti sui settori tirrenici e sul Salento.

NEVE_28856302_174542

"Da giovedì torna la neve a bassa quota"

Mercoledì 21 febbraio previste molte nubi tra Piemonte, Liguria ed Emilia-Romagna con piogge sparse e nevicate sui rilievi appenninici e sul Piemonte sudoccidentale anche a bassa quota. Nuvolosità variabile sul resto del Nord. Molto nuvoloso sulla sardegna con piogge diffuse e locali temporali. Nuvolosità irregolare sulle regioni peninsulari del Centro e del Sud e sulla Sicilia con deboli piogge intermimttenti specie su Marche, coste laziali ed aree tirreniche meridionali. Giovedì 22 febbraio deciso maltempo al Centro Sud ed isole maggiori con precipitazioni diffuse che riuslteranno nevose sull'appennino centrale anche a bassa quota. Tempo più stabile al Nord nonostante residue nevicate sulle Alpi occidentali.

"Una bomba meteorologica in arrivo"

Le previsioni meteo si fanno davvero interessanti per il prossimo fine settimana. Il meteo.it, ma anche 3bmeteo.com, annunciano infatti un'ondata gelida sull'Europa per fine mese. Aria siberiana che dovrebbe impattare anche sull'Italia. Ilmeteo.it titola: "Burian epocale in arrivo. Bomba meteorologica su Europa, Italia e Mediterraneo". Ma gìà tra giovedì e venerdì prossimo potrebbero verificarsi nevicate fino in pianura sulle regioni centrali. 3bmeteo.com parla in modo più generale di "ondata di freddo intenso in Europa per fine mese", sottolineando che "i modelli faticano non poco ad inquadrare la situazione" e "questa per il momento rimane solo una linea di tendenza". Va registrato che anche meteogiornale.it illustra modelli che delineano scenari gelidi, anche in questo caso però gli esperti invitano alla cautela. Insomma, qualcosa di grosso bolle in pentola. Nei prossimi giorni il quadro sarà sicuramente delineato con maggiore chiarezza.