Previsioni meteo, nuovo maltempo. Nella foto Cervinia sepolta dalla neve (foto Ansa)
Previsioni meteo, nuovo maltempo. Nella foto Cervinia sepolta dalla neve (foto Ansa)

Milano, 4 gennaio 2018 - Situazione di estrema variabilità, in attesa - dicono le previsioni meteo - di un netto peggioramento dalla Befana. L'Italia sta vivendo una fase caratterizzata da intense correnti occidentali che si snodano lungo il bordo settentrionale dell'Anticiclone delle Azzorre, che resta per il momento confinato a più basse latitudini. Nell'ambito di queste correnti, spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo, si muovono una serie di veloci perturbazioni atlantiche, accompagnate da masse d'aria particolarmente mite.

Già in queste ore forti nevicate hanno interessato le Alpi, in particolare la Valle d'Aosta. A Cervinia, dove è caduto oltre un metro e mezzo di neve (e dove c'è un forte rischio valanghe) la Protezione civile ha invitato a non uscire di casa.

CERVINIA_OBJ_FOTO_2_27941368

IL MALTEMPO DELLA BEFANA - Nel fine settimana dell'Epifania l'approfondimento di un'area di bassa pressione sull'Europa occidentale attiverà un'intensa corrente meridionale, umida e temperata, che causerà un primo marcato peggioramento del tempo all'estremo Nord Ovest. La perturbazione a essa collegata, la numero 5 di gennaio, si avvicinerà lentamente all'Italia e investirà il Centro Nord tra la fine di domenica e la giornata di lunedì, dando luogo a precipitazioni localmente abbondanti. I venti di Scirocco nel fine settimana porteranno un clima primaverile soprattutto al Centro-Sud, dove le temperature massime si manterranno in molte zone su valori vicini ai 20 gradi e localmente oltre.

IL MALTEMPO EUROPA_OBJ_FOTO_27926298

Usa, 'ciclone bomba': bufere di neve, 3mila voli cancellati

ANCORA NEVE COPIOSA IN MONTAGNA - La quinta perturbazione del mese sarà più intensa delle precedenti. Sabato sarà una giornata piovosa soprattutto al Nord Ovest, mentre si svilupperanno schiarite al Sud, sulle regioni adriatiche e sulle isole. I venti si disporranno da sud o sud-est su tutti i mari, mantenendo quindi un clima mite. Domenica le precipitazioni si intensificheranno su Piemonte e Liguria di ponente, con neve, però, solo oltre i 1000-1500 metri. I venti di Scirocco si intensificheranno e le temperature resteranno al di sopra della norma. Con l'inizio della nuova settimana il maltempo dovrebbe poi interessare anche il resto del Nord Italia e le regioni centrali tirreniche.

L'inzio della prossima settimana secondo ilmeteo.it