Andrea Tarabbia, il secondo da sinistra, vince il Premio Campiello
Andrea Tarabbia, il secondo da sinistra, vince il Premio Campiello

Venezia, 14 settembre 2019 - Con il libro dal titolo 'Madrigale senza suono' (Bollati Boringhieri) Andrea Tarabbia ha vinto la 57esima edizione del Premio Campiello. La Giuria Popolare di Trecento Lettori Anonimi ha assegnato 73 voti sui 277 allo scrittore di Saronno.

Al secondo posto si è classificato Giulio Cavalli, con l'opera 'Carnaio' (Fandango Libri), a cui sono stati riconosciuti 60 voti. Terzo Paolo Colagrande, con 'La vita dispari' (Einaudi), con 54 voti. Laura Pariani, con 'Il gioco di Santa Oca' (La nave di Teseo) con 52 voti è quarta e quinto e ultimo, Francesco Pecoraro, con 'Lo stradone' (Ponte alle Grazie), con 38 voti.

Nel corso della cerimonia al Teatro La Fenice di Venezia, è stato consegnato il Premio alla carriera del Campiello 2019 a Isabella Bossi Fedrigotti. E' stata Emma Marcegaglia, presidente Eni, a consegnare il riconoscimento alla scrittrice e giornalista del Corriere della Sera. 

Il ricordo dello scrittore Andrea Camilleri, recentemente scomparso, ha accompagnato le premiazioni della serata. Il maestro siciliano era stato insignito dalla Fondazione Il Campiello del premio alla carriera nel 2011.