L’ex presidente Usa, Donald Trump, non volle sottoporsi all’anestesia per una colonscopia

nel 2019 per evitare di rinunciare temporaneamente ai poteri presidenziali, cedendoli al suo vice, Mike Pence, e anche per non finire bersaglio dei comici in TV. È quanto rivela il libro-verità scritto da Stephanie Grisham, l’ex addetto stampa del tycoon. Il libro – che si intitola “I’ll Take Your Questions Now”– racconta che Trump non volle che nessuno fosse messo al corrente del test diagnostico. Quando nel 2019 Trump all’improvviso fece una puntata al centro ospedaliero Walter Reed, per giorni la stampa americana si interrogò sul perché. Ora si conosce la verità: Trump si sottopose a un test diagnostico di routine per la sua età, ma non volle l’anestesia e si rifiutò anche di promuovere lo screening per il cancro.