Xavier Bettel, 48 anni, al vertice Ue
Xavier Bettel, 48 anni, al vertice Ue

Il premier del Lussemburgo, Xavier Bettel, è risultato positivo al Covid-19 e si è messo in isolamento per 10 giorni. Lo ha annunciato il suo ufficio in un comunicato. Bettel, 48 anni, ha partecipato giovedì e venerdì scorsi al Consiglio europeo, ma nessuno degli altri 26 leader viene considerato come "caso contatto", riferisce la stessa nota, perché nel suo Paese lo è chi ha passato più di 15 minuti con un positivo a meno di 2 metri e senza mascherina. Il premier lussemburghese ha ricevuto finora una sola dose di vaccino. Il 6 magio scorso si è fatto iniettare AstraZeneca.

Nei due giorni di vertice i cosiddetti "gesti-barriera sono stati rispettati", ha assicurato una portavoce del premier all’Afp. "Nessun capo di Stato e di governo appare sulla lista del contatti stretti del primo ministro", ha aggiunto. Bettel "presenta attualmente sintomi leggeri (febbre e mal di testa)", ma "continuerà a esercitare le sue funzioni" in telelavoro, sottolinea la nota dell’ufficio del premier.

Bettel, dichiaratamente omosessuale, era stato tra i protagonisti del summit, per aver confessato le sue difficoltà a farsi accettare in quanto gay e per aver duramente criticato le misure anti Lgbtq+ del premier ungherese Viktor Orban.