La piazzetta di Portofino e il treno deragliato (Ansa)

Genova, 9 novembre 2018 - Il maltempo non concede pace a Portofino. Nella piazzetta, cuore del borgo, è avvenuto un cedimento a causa delle violente piogge cadute tra ieri e oggi. L'acqua ha fatto gonfiare il rio Fondaco che per raggiungere il mare corre sotto il selciato a ciottoli della piazza. Da qui il cedimento: un grosso buco si è formato in piazza Martiri dell'Olivetta e anche in via Roma. L'area sulla calata è stata transennata mentre nel vicolo - che da piazza della Libertà conduce fino al cuore di Portofino - i militari sono alle prese con i lavori di sistemazione. Allagamenti anche nel palazzo comunale.

Previsioni del tempo, arrivano le nebbie. Ancora nubifragi in Liguria

TRENO DERAGLIATO A SANTA MARGHERITA LIGURE - Disagi dalle prime ore della mattina sulla linea ferroviaria Genova-La Spezia. Un treno regionale è deragliato nei pressi della stazione di Santa Margherita Ligure. L'incidente, in cui nessuno è rimasto ferito, "è stato provocato - spiega Trenitalia in una nota - dal crollo di un muro di contenimento che delimita la linea ferroviaria" a causa dell'abbondante quantità d'acqua caduta in questi giorni. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118. La circolazione ferroviaria, sospesa per circa due ore, è ripresa, ma con forti ritardi. Due settimane fa nella stessa tratta, all'altezza di Rapallo, era deragliato un treno merci che trasportava cloroformio. Anche in quel caso non si erano registrati feriti ma i lavori per il ripristino della linea sono ancora in corso. 

VIDEO Ecco il treno deragliato per la frana

LA STRADA DI EMERGENZA - Portofino è isolato dal 29 ottobre quando la mareggiata ha distrutto in più punti la strada che unisce il borgo dei vip a Santa Margherita Ligure. Il paese è come un'isola: è raggiungibile solo dal mare. Per questo continua la discussione sull'apertura di una strada di emergenza da e per il borgo. Ieri il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha risposto alle critiche sull'argomento, ribadendo che "la strada all'interno del Parco è l'unica soluzione per permettere ai residenti una vita il più normale possibile. La salvaguardia della natura è straordinariamente importante per me e per la mia giunta - dice il governatore - , è una ricchezza e una risorsa. Ma davvero pensate che una strada di due metri di larghezza pregiudichi irrimediabilmente un parco come quello di Portofino?". E ancora: "Davvero pensate che sia corretto mettere a rischio la vita di un malato - prosegue il governatore - che senza la strada aperta dal genio militare non avrebbe la possibilità di raggiungere un ospedale o forzare un bambino, un ragazzo a non andare a scuola per giorni?. Il mio appello - conclude Toti - è quello di mettere di fronte a tutto la salute e il benessere delle persone".