Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
9 mag 2020
9 mag 2020

Coronavirus, Ponza e Ventotene verso lo stop al turismo giornaliero

La stagione estiva sulle Isole Pontine sarà all'insegna della sicurezza. Il sindaco di Ponza: "Per sbarcare sull'isola bisognerà avere almeno prenotato una notte"

9 mag 2020
Ponza
Ponza
Ponza
Ponza

Latina, 9 maggio 2020 - I sindaci delle Isole Pontine verso lo stop al turismo giornaliero . Il sindaco di Ponza , Francesco Ferraiuolo , fa subito presente: "Oggi l'isola ha zero contagi. Questo è un fatto importante e, ovviamente, c'è molta apprensione per l'arrivo di turisti anche se l'economia deve andare avanti e noi abbiamo intenzione di essere preparati per ospitare tutti in piena sicurezza". Quindi sì a una stagione estiva all'insegna della sicurezza, ma "sarà una stagione di passaggio, temiamo il 70% di perdite". 

"Da giugno chiunque salirà su un traghetto o un aliscafo diretto sulla nostra isola dovrà controllare la temperatura all'imbarco" , e non potrà fare il classico 'mordi e fuggi'. Il sindaco conferma che stanno valutando di chiedere il blocco delle visite giornaliere: "Per sbarcare sull'isola bisognerà avere almeno prenotato una notte . Stop dunque alle vacanze di un giorno, almeno questo è quello che stiamo valutando. Per gli altri, per chi arriva con le barche, valuteremo se effettuare la misurazione della temperatura sui moli privati o al porto. Serve prudenza". 

Il sindaco di Ponza per le spiagge , non molto grandi sull'isola, conferma le regole di distanziamento sociale , aspettando comunque le decisioni del governo. "Dobbiamo organizzarci perchè l'isola una volta viveva di pesca ma oggi le cose non stanno più così, viviamo quasi esclusivamente di turismo e dobbiamo essere in grado di accogliere le persone con tutti gli accorgimenti del caso". 

Anche a Ventotene non ci sono contagi, spiega il sindaco, Gerardo Santomauro : "Siamo fortunati almeno in questo momento visto che l'isola di fatto è stata chiusa con un cordone di sicurezza riducendo al minimo i contatti". E anche Santomauro sta valutando di chiedere il blocco delle visite giornaliere: "Non riusciremmo a gestirle, purtroppo. E siamo dispiaciuti di dover rinunciare a questa soluzione". Il primo cittadino continua: "Incoraggeremo e incentiveremo le permanenze più lunghe evitando, sempre se possibile, continui ricambi". 

Come a Ponza previsti controlli della temperatura ai porti, prima degli imbarchi "noi ci siamo organizzati per tenere l'isola al sicuro, se dovessero capitare emergenze dobbiamo essere in grado di affrontarle e per questo ci stiamo attivando con la Regione Lazio". Controlli anche per chi arriva con le barche di privati.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?