Il vicesindaco di Trieste Paolo Polidori (da Facebook)
Il vicesindaco di Trieste Paolo Polidori (da Facebook)

Trieste, 11 gennaio 2019 - Multa di 100 euro al vicesindaco leghista di Trieste Paolo Polidori, che nei giorni scorsi aveva gettato in un cassonetto delle immondizie indifferenziate le coperte di Mesej Mihaj, clochard romeno che stazionava nella centrale via Carducci, postando poi la sua 'impresa' sui social e scatenando così una ridda di polemiche (con tanto di richiesta di dimissioni da parte delle opposizioni in Comune).

Cittadini riportano le coperte al senzatetto. "Caro amico, ti chiediamo scusa"

In particolare Polidori ha pagato i 100 euro di multa per "conferimento improprio di rifiuti", ma si riserva di approfondire la cosa, anche se rinuncia a presentare ricorso, per capire l'effettiva irregolarità del suo gesto. 

Vicesindaco getta coperte di clochard, la reazione dei triestini

"Sono andato personalmente alla Polizia locale - spiega il vicesindaco al Piccolo - e mi sono messo a disposizione affinché si verificasse la fotografia e venisse deciso se elevare contravvenzione o meno". Lo scatto è quello che lo stesso Polidori aveva pubblicato sul social in cui veniva ritratto il contenuto del cassonetto in cui il vicesindaco aveva gettato gli effetti personali - compreso un contenitore di plastica - del clochard. 
L'ipotesi ravvisata dalla Polizia locale, dice, "è quella del conferimento indebito: un'ipotesi che mi convince fino a un certo punto". Nessun ricorso, però, sottolinea, "per evitare altre polemiche e ulteriori strumentalizzazioni, ho infatti chiesto il verbale e pagato". 

Il vicesindaco, inoltre, potrebbe trovarsi a breve a dover far fronte a un'altra 'grana', sicuramente più pesante dal punto di vista finanziario: una diffida da parte del legale del fotografo toscano Massimo Sestini per aver utilizzato su Facebook una sua fotografia senza permesso. La richiesta di risarcimento è di 30 mila euro