"La delibera del Csm su Catello Maresca (che difende il diritto del pm anticamorra a candidarsi per il centrodestra a sindaco di Napoli, ndr) ha il mio massimo rispetto. C’è però un potenziale appannamento dell’immagine della magistratura napoletana perché nonostante le sollecitazioni non c’è stata chiarezza da parte del diretto interessato". Lo ha detto Marcello De Chiara, presidente della giunta campana dell’Anm. "Nel corso del plenum sono state espresse critiche anche sull’Anm. Si è voluto insinuare che le nostre posizioni sono in qualche modo condizionate dallo schieramento politico che potrebbe sostenere eventualmente Maresca. Invece la nostra unica priorità è tutelare l’immagine della magistratura napoletana".