Pneumatici invernali
Pneumatici invernali

Roma, 15 novembre 2018 - Oggi, 15 novembre scatta l’obbligo dei pneumatici invernali, in gergo spesso chiamati 'gomme termiche'. A termine di legge, la Direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2013 prevede che l’Ente proprietario o gestore della strada, possa "prescrivere che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e su ghiaccio". I mezzi antisdrucciolevoli cosa sono? Significa che è sufficiente tenere le catene da neve, ma devono essere della misura riportata sul libretto dell’auto. E devono essere installate quando indicato dalle autorità durante gli eventi nevosi: altrimenti è proibita la circolazione.

La Direttiva si applica, a cura degli enti gestori della strada, fuori dai centri abitati, prevedendo un periodo uniforme su tutto il territorio nazionale compreso tra il 15 novembre e il 15 aprile. E’ consentita una estensione temporale del periodo di vigenza per strade o tratti che presentino condizioni climatiche particolari come ad esempio le strade di montagna.  E’ il caso della Regione Valle d’Aosta dove l’ordinanza vige su tutto il territorio tra il 15 ottobre e il 15 aprile. Anche i Comuni possono adottare gli stessi provvedimenti all’interno dei centri abitati. Tutte le ordinanze per le gomme invernali, città per città, le potrete trovare aggiornate a questo link.

Le deroghe
Una deroga permette l’installazione da un mese prima dall’entrata in vigore dell’obbligo, e quindi dal 15 ottobre, e la disinstallazione entro un mese dopo il termine di vigenza delle ordinanze, per quei veicoli che montino gomme con un codice di velocità inferiore a quello previsto in carta di circolazione. Che non deve comunque mai essere inferiore a Q (160 km/h). Questi veicoli così equipaggiati devono esporre una targhetta all’interno dell’abitacolo, ben visibile. Che ricordi all’automobilista la velocità massima consentita con pneumatici declassati. Questa deroga ha lo scopo di consentire di organizzare per tempo il cambio gomme. In sintesi, in inverno il Codice della strada autorizza a installare gomme termiche con un codice di velocità inferiore di una lettera rispetto a quello indicato sul libretto: ad esempio V al posto di W. Ma sempre e comunque  non inferiore al codice Q. Se un veicolo monta gomme con codice di velocità uguale o superiore a quelle indicate sulla carta di circolazione non sono previste limitazioni di periodo d’uso e montaggio.

Come funzionano i pneumatici invernali
Quando la temperatura dell’asfalto scende sotto i 7 gradi centigradi dotare il veicolo di pneumatici invernali correttamente gonfiati significa diminuire lo spazio di frenata fino al 15% su fondo bagnato. E fino al 50% in presenza di neve al suolo.

Come si riconoscono 
I pneumatici invernali si riconoscono visivamente grazie al disegno del battistrada. E’ caratterizzato da fitte lamelle che permettono una migliore aderenza al suolo. Si riconoscono per marcatura M+S presente sul fianco (o M.S o M&S a discrezione del costruttore). E dall’eventuale pittogramma alpino: una montagna a tre cime con un fiocco di neve al suo interno. Che certifica il superamento di uno speciale test di omologazione su neve. E’ un plus che valida la gomma come particolarmente efficiente in condizioni estreme.