Il generale Francesco Figliuolo
Il generale Francesco Figliuolo
Paxlovid, la pillola antivirale di Pfizer contro il Covid-19, sta arrivando anche in Italia. Il Comitato per i medicinali a uso umano (Chmp) dell’Ema ha dato parere favorevole alla commercializzazione del nuovo farmaco, ok che dovrà essere recepito a giorni dall’Unione Europea. Il parere dell’Ema, "è stato emesso per supportare le autorità nazionali che potrebbero decidere su un possibile uso precoce del medicinale" prima dell’autorizzazione Ue. A chi serve Il medicinale può essere utilizzato per trattare adulti con Covid che non richiedono ossigeno supplementare e che sono...

Paxlovid, la pillola antivirale di Pfizer contro il Covid-19, sta arrivando anche in Italia. Il Comitato per i medicinali a uso umano (Chmp) dell’Ema ha dato parere favorevole alla commercializzazione del nuovo farmaco, ok che dovrà essere recepito a giorni dall’Unione Europea. Il parere dell’Ema, "è stato emesso per supportare le autorità nazionali che potrebbero decidere su un possibile uso precoce del medicinale" prima dell’autorizzazione Ue.

A chi serve

Il medicinale può essere utilizzato per trattare adulti con Covid che non richiedono ossigeno supplementare e che sono a maggior rischio di progressione verso una malattia grave.

Utile, ma non per chi è già grave

Positivo ma cauto Silvio Garattini, presidente dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri Irccs. "Questo è certamente un farmaco attivo – spiega – ma ciò di cui abbiamo bisogno è non solo e non tanto di questi farmaci che fanno un po’ quello che farebbe il vaccino, ma di farmaci che agiscano quando c’è la malattia ed è andata avanti". "Questo farmaco – sottolinea – lo si dà sempre 4 o 5 giorni dopo l’infezione, e va bene, ma serve anche un farmaco ‘game changer’ in grado di curare nelle fasi successive, quando la malattia è ormai in azione".

Come utilizzarlo

Dovrà essere somministrato il prima possibile dopo la diagnosi ed entro 5 giorni dall’inizio dei sintomi. I due principi attivi del medicinale, PF-07321332 e Ritonavir, disponibili in compresse separate, devono essere assunti insieme due volte al giorno per 5 giorni. La terapia non è raccomandata in gravidanza: chi allatta dovrà interrompere le poppate al bebè durante il trattamento.

Quando arriva in italia?

"Ci auguriamo ed è auspicabile che la pillola antivirale di Pfizer arrivi, e probabilmente arriverà a gennaio". Così il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, ospite de ‘L’aria che tira’ su La7 ha commentato quanto detto da Guido Rasi, consulente del commissario Figliuolo, riguardo all’arrivo, all’inizio dell’anno, di cure con pillole anti-Covid.

Avviati studi ulteriori

Parallelamente alle indicazioni per il suo utilizzo, l’Agenzia europea del farmaco ha avviato una revisione continua (rolling review) più completa sulla pillola antivirale di Pfizer per Covid-19. La procedura è partita il 13 dicembre. L’Ema valuterà dati più completi sulla qualità, sicurezza ed efficacia del medicinale non appena saranno disponibili. La revisione continua proseguirà fino a quando non saranno disponibili prove sufficienti per consentire all’azienda di presentare una domanda formale di autorizzazione all’immissione in commercio.

Pfizer: "Funziona anche con omicron"

Secondo Pfizer il Paxlovid è efficace contro la variante Omicron oltre a prevenire la malattia severa. A quest’ultimo proposito, uno studio su 2.250 persone ha mostrato che il farmaco riduce i ricoveri e i decessi di circa l’89% tra gli adulti ad alto rischio se assunto poco dopo i sintomi iniziali.