La stretta alle festività natalizie non risparmia neppure le funzioni religiose. Come anticipato nei giorni scorsi, le celebrazioni eucaristiche della vigilia (quelle della notte del 24 dicembre) saranno svolte in un orario da permettere ai fedeli di tornare a casa prima del coprifuoco, fissato alle 22. Inoltre verranno celebrate più messe a Natale all’interno delle parrocchie per diluire la presenza di fedeli ed evitare assembramenti. Va considerato che proprio la liturgia natalizia è la più seguita dell’anno secondo la tradizione italiana