"Non capisco perché Miguel abbia raccontato questa cosa privata, ma si vede che gli ho lasciato un bel ricordo", così Amanda Lear commenta il passaggio dell’autobiografia di Miguel Bosé, appena uscita in Spagna, in cui il cantante confessa di aver perso la verginità a 17 anni proprio con lei. La musa di Dalì racconta di quella fugace relazione e di come il rapporto con Bosé si sia sviluppato nel tempo. "Lui era il figlio del grande torero Dominguin, che era un grande conquistatore ed era preoccupato che Miguel fosse troppo delicato, dolce. Lui veniva spesso ospite da Salvador Dalì a Cadaqués e un’estate Dominguin me lo ha buttato tra le braccia. Io e Miguel siamo andati a fare una passeggiata ed è successo", dice Lear.