8 feb 2022

Perché serve più Europa e non meno

pierfrancesco
Cronaca

Pierfrancesco De Robertis Il 7 febbraio del 1992, trent’anni fa, dodici Stati dell’allora Comunità europea dettero vita all’Unione europea e firmarono quel trattato alla base della moderna Unione. Ieri Mark Zuckerberg ha ventilato l’ipotesi di chiudere in Europa Facebook e Instagram perché le (stringenti) regole comunitarie tutelano meglio i cittadini di quanto non accade negli Usa, non permettendo di profilare i dati (in sostanza di spiare) come invece serve ai giganti del web. Ecco, in queste due notizie apparentemente così distanti (abbiamo citato solo l’ultimo fatto in ordine di tempo, ogni giorno ne capitano a decine) sta il senso di un percorso trentennale, e forse anche di un bilancio. Facendoci comprendere quanto l’Europa sia utile ai propri cittadini nella difesa di interessi e valori che non occorre vergognarsi di ritenere all’avanguardia. Quasi sempre non ce ne accorgiamo, forse perché lo diamo per scontato. Negli ultimi anni molti hanno contestato l’Ue, spesso non a torto, mettendone addirittura in forse l’esistenza. Il più delle volte però con un paradosso, quasi comico: quando non andava bene, e giù botte, era perché l’Europa non "faceva abbastanza". Non perché c’era "troppa" Europa, ma perché ce ne era "poca". Nella politica migratoria tutte le forze politiche italiane hanno contestato l’Ue, lamentandone giustamente l’assenza. Così pure in politica estera o di difesa. In questi giorni durante la crisi ucraina stiamo assistendo a un film già visto. Ultimamente la litania dell’"Europa fa poco" è stata allargata anche alle materie sanitarie, e qui la pandemia ci ha fatto capire come sarà probabilmente il caso di dotarsi di normative comuni e di cedere sovranità pure in questo campo. Tempo fa analogo ragionamento era stato esteso anche al fisco e alla lotta contro i colossi del web, e anche qui tutti, meno Irlanda e Olanda, a invocare regole più stringenti. Moraleuno: l’Europa serve, e ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?