Giovanni

Morandi

Se il significato della parola miracolo fosse solo quello etimologico di miraculum, ovvero cosa meravigliosa, non ci sarebbe differenza tra il giudizio di un credente al fallito attentato a Papa Giovani Paolo II e quello di un non credente. Ma sappiamo che c’è di più nel significato di quel termine, c’è la Fede. Convinzione rafforzata dai tempi, guarda caso, identici a quelli del miracolo di Fatima.

E il pontefice disse chiaramente che era stata la Madonna a deviare i colpi sparati da Ali Agca.

Suggestiva l’impressione che il Papa riferì di avere avuto durante l’incontro nel Natale dell’83 con i suo killer, quando disse che gli era sembrato confuso perché umiliato, ma lui disse traumatizzato, dalla catena di errori che aveva commesso e per cui aveva fallito. Lui che si credeva imbattibile e che sia pure da pochi metri di distanza dalla sua vittima sbagliò mira due volte su quattro. Non riuscendo a portare a termine la missione che gli avevano affidato (domanda pleonastica, chi?) per eliminare quel Pontefice così capace di intendere Dio e gli uomini. Ci fu la protezione della Vergine? Ognuno si dia la risposta che crede, ci furono sicuramente bravi medici che strapparono alla morte un paziente in condizioni disperate, e ci fu una risoluta voglia di vivere da parte di quell’uomo che aveva un disegno troppo importante da realizzare per lasciarlo incompiuto.

Perciò il suo cuore non smise mai di battere.