7 feb 2022

Per l’ex premier 1,1 milioni dall’Arabia Saudita

Un milione e centomila euro sono i soldi che il senatore Matteo Renzi ha incassato per le sue prestazioni da consulente in Arabia Saudita per la realizzazione di un villaggio turistico nel deserto. Un chiarimento che lui stesso ha dato a un istituto bancario. L’informazione arriva da una segnalazione di operazione sospetta dell’Uif di Bankitalia.

La segnalazione è scattata a seguito di un bonifico di 1,1 milioni effettuato da Renzi il 13 dicembre sul suo conto presso la filiale Bnl del Senato. La segnalazione è stata trasmessa alla Procura di Firenze che ha già archivitato una precedente indagine per false fatturazioni.

"Le attività del senatore Renzi – è la replica del suo ufficio stampa – sono tutte lecite, trasparenti e ogni centesimo che egli riceve per queste viene inserito nella dichiarazione dei redditi che per un parlamentare è pubblica. La violazione del segreto istruttorio, del segreto bancario, della privacy sono invece illegali".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?