25 apr 2022

Paziente psichiatrica accoltellata in comunità da un’altra ospite

Una lite violenta e improvvisa, e la convivenza pacifica di due donne affette da problemi psichiatrici è finita in tragedia, ieri mattina, all’interno di un appartamento che le due condividevano a Marostica, nella zona pedemontana della provincia di Vicenza. La vittima, una donna di 53 anni, è stata trovata uccisa a coltellate, alle 12.50, all’interno della struttura. A dare l’allarme al 118 sono stati alcuni degli operatori dell’appartamento, che rappresenta un contesto protetto gestito dalla cooperativa sociale "Un segno di pace", convenzionata con l’azienda sanitaria Ulss 7 Pedemontana Vicentina. Sul posto si sono recati anche i carabinieri della Compagnia di Bassano del Grappa e del Nucleo investigativo del comando provinciale di Vicenza, che hanno effettuato i rilievi tecnici. Gli operatori sanitari del Suem non hanno potuto far altro che constatare la morte della 53enne, sul corpo della quale sono state riscontrate una decina di ferite da taglio, localizzate al collo e al torace. L’omicida, di un anno più anziana, era lì vicino, con le mani e gli abiti sporchi di sangue, ed è stata fermata subito dai militari, che hanno informato il sostituto procuratore di turno, Barbara De Munari. Viste le condizioni mentali della donna, si sta procedendo con la massima cautela per l’interrogatorio, che dovrà venire svolto in ambiente protetto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?