Roma, 04 aprile 2021 - Natale con i tuoi, Pasqua e Pasquetta pure. O quasi. Da sabato 3 aprile, a lunedì, l'Italia sarà in zona rossa (qui autocertificazione in Pdf). Questo significa che non si potrà uscire dalla propria abitazione se non per validi motivi (ecco cosa si può fare oggi). Resteranno chiusi tutti i negozi (a parte quelli considerati essenziali) e anche i centri commerciali saranno off limits. Ma al di là delle restrizioni, sarà comunque possibile uscire dal proprio comune di residenza. Ecco le deroghe previste dal governo.

Pasquetta: quante persone possiamo portare in macchina

Seconde case, visite a parenti, spostamenti: le restrizioni fino al 30 aprile

Coronavirus, i dati dei contagi del 5 aprile

Visite a parenti e amici

Dal 3 al 5 aprile si potrà visitare una casa di amici o parenti all'interno della propria regione di residenza. Si potrà fare una volta al giorno e si potrà essere al massimo in due, con figli minori di 14 anni e persone non autosufficienti conviventi esclusi dal conteggio. Bisognerà sempre tenere conto del coprifuoco, perché chi torna nella propria casa dovrà farlo entro le 22.

Decreto Draghi: cosa cambia dal 7 aprile

Pasqua: quante persone possiamo portare in macchina

La spesa

Anche in zona rossa è permesso fare la spesa fuori dal proprio comune. Se quindi conosciamo un supermercato che ha un'offerta che ci interessa o che vende un particolare prodotto di cui abbiamo bisogno possiamo oltrepassare i confini municipali.

Spostamenti Pasqua e Pasquetta: tutte le regole

Sport

Chi corre o va in bicicletta può sempre oltrepassare i confini comunali. L'importante è che il punto di partenza e di arrivo dell'attività sportiva (le passeggiate ad esempio non lo sono) coincidano.

Sport e passeggiate a Pasqua: cosa si può fare

Seconde case

Con l'eccezione di alcune regioni,  ci si può sempre recare in una delle proprie abitazioni. L'importante è che il contratto di affitto o compravendita sia stato stipulato prima del 14 gennaio. Chi ha una seconda casa in Liguria, Puglia o Campania non potrà andarci nemmeno se residente in quella regione. Piemonte, Valle d'Aosta, Alto Adige, Toscana o Sardegna hanno invece vietato l'ingresso negli appartamenti per le vacanze ai non residenti in regione. In Sicilia, bisognerà dimostrare di essere negativi al Coronavirus con un tampone o effettuare un periodo di quarantena. Spostamenti liberi in tutte le altre regioni, ma la seconda casa dovrà essere vuota e ci potrà entrare un solo nucleo familiare per volta (in caso di multiproprietà). In caso di emergenza (guasti o altro) sarà sempre possibile andare nella propria seconda casa, ma bisognerà rientrare non appena la situazione sarà stata messa in sicurezza.

Seconde case: dove si può (e non) si può andare

Assistenza

Se ci si deve prendere cura di un parente o di un amico non autosufficiente si potranno sempre varcare i confini comunali o regionali, se non ci sono altre persone più vicine che possono prestare assistenza.

Genitori separati o divorziati con figli minorenni

Gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé, sono consentiti anche tra Regioni e tra aree differenti.

Menù di Pasqua: ricette per portare la tradizione in tavola

Messa

Posso uscire dal mio comune di residenza per raggiungere il luogo di culto più vicino, se non ce n'è uno entro i confini municipali dove risiedo.

Funerali di un parente stretto

Se un componente della propria famiglia (entro il secondo grado) muore, si può partecipare ai funerali anche se vengono organizzati in un'altra regione rispetto a quella di residenza. 

Leggi anche: Meteo: inverno in agguato per Pasqua e Pasquetta