Foto con il personale del centro grandi ustionati del Bufalini di Cesena postata ieri da Gianni Morandi, 76 anni
Foto con il personale del centro grandi ustionati del Bufalini di Cesena postata ieri da Gianni Morandi, 76 anni
di Francesco Moroni Gianni Morandi è finalmente tornato a casa. L’Eterno ragazzo è stato dimesso ieri dal Centro grandi ustionati dell’ospedale Bufalini di Cesena. Appena rientrato, nel pomeriggio si è messo davanti alla tv per vedere Juve-Napoli e mettersi alle spalle il calvario iniziato un mese fa. L’11 marzo era stato vittima di un brutto incidente in campagna, riportando le pesanti ustioni che lo hanno costretto a un ricovero durato poco meno di un mese. "Le sue condizioni ora sono buone", conferma in una nota l’Ausl...

di Francesco Moroni

Gianni Morandi è finalmente tornato a casa. L’Eterno ragazzo è stato dimesso ieri dal Centro grandi ustionati dell’ospedale Bufalini di Cesena. Appena rientrato, nel pomeriggio si è messo davanti alla tv per vedere Juve-Napoli e mettersi alle spalle il calvario iniziato un mese fa. L’11 marzo era stato vittima di un brutto incidente in campagna, riportando le pesanti ustioni che lo hanno costretto a un ricovero durato poco meno di un mese. "Le sue condizioni ora sono buone", conferma in una nota l’Ausl Romagna. Morandi aveva riportato bruciature significative soprattutto a mani e gambe, dopo essere caduto sopra alcune sterpaglie che stava bruciando nel proprio giardino, finendo per proteggersi con gli arti. "Grande Gianni, ora riposati". "Sei il nostro eroe". "Sapevo che ce l’avresti fatta": solo alcune delle belle parole comparse in Rete per festeggiare il ritorno a casa.

Il cantautore ieri ha dedicato un post (con foto) pieno di affetto per l’equipe sanitaria che lo ha curato per 27 giorni: "Finalmente torno a casa. Voglio ringraziare ancora questo magnifico gruppo di medici, infermieri e operatori sanitari, guidati dal dottor Davide Melandri, che mi hanno assistito e curato per il grave incidente. Da oggi dovrò fare molta riabilitazione per recuperare totalmente l’uso della mano destra ma il peggio è passato. Evviva, grazie a tutti!"

Nei giorni scorsi Morandi aveva tenuto tutti con il fiato sospeso, dopo i primi giorni di silenzio a seguito dell’incidente e i successivi messaggi di rassicurazione lasciati sui social e quello del 21 marzo. Qualche sorriso, alcuni gesti con le mani e Ragazzo fortunato di Jovanotti in sottofondo. "Eh sì, sono stato fortunato" il suo speciale ritornello. E poi i selfie con il personale sanitario e gli operatori dell’ambulanza, lo scambio di messaggi con l’allenatore del Bologna Fc Sinisa Mihajlovic...

A Pasqua ha postato una foto dal lettino dell’ospedale cesenate, accanto a un nuovo di cioccolato extra fondente; pochi giorni prima, gli auguri per la domenica delle Palme con il ramoscello benedetto. Gianni Morandi ha raccontato tutta la propria sofferenza e la forza nel riprendersi nell’intervista di Giorgio Comaschi pubblicata sul Quotidiano Nazionale domenica scorsa: "Ho avuto bruciature al 15% del corpo, quando mi cambiano i bendaggi mi addormentano – le sentite parole del cantautore –. Per fortuna c’è Anna al mio fianco". Già, la moglie Anna: sempre presente e sempre al suo fianco nei momenti belli e in quelli brutti. Sarà ancora una volta affianco al suo Gianni in questi giorni a casa. Un ragazzo "fortunato", come lui stesso si è descritto e tra i più amati musicisti del panorama italiano.