Papa Francesco in mezzo alla gente (Lapresse)
Papa Francesco in mezzo alla gente (Lapresse)

Pisa, 21 ottobre 2015 - Papa Francesco ha un tumore. Il Pontefice è malato, mesi fa è stata scoperta una macchia scura al cervello. Il piccolo tumore è curabile. Per il luminare giapponese che lo segue non servirebbe l'intervento chirurgico. La notizia, pubblicata dal nostro giornale, ha innescato reazioni in tutto il mondo. 

LE CONFERME - L'Ansa conferma quanto scritto da Qn sulla presenza del medico Takanori Fukushima  in Vaticano. L'esperto di tumori al cervello (SCHEDA - Chi è Takanori Fukushima) sarebbe stato in Vaticano "a fine gennaio", "probabilmente", scrive l'agenzia di stampa, "per occuparsi dello stato di salute di Papa Bergoglio". Un volo dell'elicottero della clinica San Rossore con a bordo l'esperto di tumori al cervello e aneurismi partì allora da Pisa. Fu proprio il medico, da anni consulente della struttura, secondo quanto appreso da ambienti vicino alla clinica, a chiedere la disponibilità di un elicottero per organizzare in tempi rapidi una visita in Vaticano. Da qui, come ha scritto oggi Qn, la diagnosi per Bergoglio di un piccolo tumore al cervello per il quale non sarebbe necessario un intervento chirurgico. 

L'ELICOTTERO IN VATICANO - Simile la versione dell'Agi secondo cui il luminare - che collabora con la clinica San Rossore di Pisa e che è considerato uno dei massimi oncologi a livello mondiale - avrebbe utilizzato un volo in elicottero da Pisa per Roma, accompagnato da alcuni medici del suo staff, per "visitare Papa Bergoglio direttamente in Vaticano". Anche secondo l'Agi il volo risalirebbe a fine gennaio.

LE FONTI DELLA CLINICA - Sulla stessa linea Askanews che parla di un viaggio in elicottero del medico giapponese in gennaio da Pisa al Vaticano. L'agenzia cita fonti delle stessa clinica, secondo cui Fukushima "avrebbe quindi effettivamente visitato Bergoglio" e al viaggio avrebbe partecipato parte dello staff della clinica pisana. Da quanto apprende Askanews, ci sarebbe anche un coinvolgimento nella vicenda di medici che operano all'ospedale Cisanello, sempre di Pisa.

LE FOTO SUL BLOG DI FUKUSHIMA - Lapresse riporta invece che, sul suo blog personale, in lingua giapponese, lo stesso Fukushima aveva pubblicato alcune foto di un suo viaggio in elicottero e di una sua visita in Vaticano. Il medico ha incontrato il Pontefice durante una visita in ottobre. Fukushima è tornato in Vaticano anche a gennaio (Fukushima in elicottero in Vaticano - FOTO). Dal suo stesso racconto, però, non risultano cenni di un incontro con Bergoglio in quell'occasione. E l'ufficio del neurochirurgo sposa la versione del Vaticano:  Fukushima non ha mai visitato Papa Francesco. La notizia è "assolutamente falsa".  

LEGGI - Il testo integrale dell'articolo: "Il Papa è malato: un tumore curabile"

VATICANO SMENTISCE - Il Vaticano ha smentito questa notte la notizia: "Nessuna fondatezza", ha detto il direttore della Sala Stampa della Santa Sede Padre Lombardi. Ulteriore smentita in mattinata: "Non c'è stato negli ultimi mesi nessun volo di elicottero dal Vaticano alla Toscana, tranne quello per il sopralluogo logistico in preparazione della visita del Papa a Prato e Firenze il prossimo 10 novembre", ha affermato il vicedirettore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Ciro Benedettini. Nel pomeriggio Padre Lombardi ha continuato sulla stessa linea: smentita sia la visita di Fukushima in elicottero in Vaticano, sia gli esami indicati nell'articolo del nostro giornale.  "Il Papa gode di buona salute", dice Lombardi. "Confermo completamente la smentita che ho già fatto". 

LEGGI - L'Osservatore romano: caso manipolato ad arte.

AI MALATI: PORTARE LA CROCE CON GIOIA - Intanto, durante l'audizione generale del mercoledì, il Papa ha ricordato che domani ricorre la memoria liturgica di san Giovanni Paolo II: "Cari giovani - dice Francesco - la sua testimonianza di vita sia di esempio per il vostro cammino; cari ammalati, portate con gioia la croce della sofferenza come egli ci ha insegnato; e voi cari sposi novelli, chiedete la sua intercessione perché nella vostra famiglia non manchi mai l'amore". Sgomento e paura tra i fedeli assiepati in Piazza San Pietro: "Una notizia catastrofica".

I DIRETTORI: NOTIZIA VA DATA - Da Ezio Mauro a Enrico Mentana, la reazione dei grandi direttori alla scelta di Quotidiano Nazionale di pubblicare la notizia è pressoché unanime: "Bergoglio è un personaggio pubblico, la notizia va data".

LEGGI - LE REAZIONI La smentita del Vaticano, ma Qn conferma: "Nessun dubbio"