Città del Vaticano, 5 aprile 2021 - L'angelo sul sepolcro di Cristo è l'immagine "della vittoria di Dio sul male" e "della luce sulle tenebre". Questo un passaggio della preghiera Regina Coeli di Papa Francesco nel lunedì dell'Angelo. Il Pontefice, nel ricordare le parole dell'Angelo, che invita le donne venute al Sepolcro a non temere e a non cercare Gesù nella tomba, si è soffermato su questa scena dalla quale "possiamo raccogliere un prezioso insegnamento: non stanchiamoci mai di cercare il Cristo risorto, che dona la vita in abbondanza a quanti lo incontrano".

"In questo tempo pasquale - ha aggiunto il Papa -, auguro a tutti di fare la medesima esperienza spirituale, accogliendo nel cuore, nelle case e nelle famiglie il lieto annuncio della Pasqua: 'Cristo risorto più non muore, la morte non ha più potere su di Lui'. In questi giorni pasquali ci farà bene ripetere questo: il Signore vive".

In diretta video dalla Sala della Biblioteca del Palazzo apostolico, mentre Piazza San Pietro è rimasta completamente vuota, Papa Francesco si è poi rivolto agli anziani: "Il mio pensiero - ha proseguito il Pontefice - va in modo particolare agli anziani, ai malati, collegati dalle proprie case o dalle case di riposo e di cura. Ad essi invio una parola di incoraggiamento e di riconoscenza per la loro testimonianza. Vi sono vicino".

"A tutti auguro di trascorrere con fede questi giorni dell'ottava di Pasqua in cui si prolunga la memoria della resurrezione di Cristo: cogliere ogni buona occasione per essere testimoni della gioia e della pace del Signore Risorto. Buona, serena e santa Pasqua a tutti". ha concluso Francesco.