In Vaticano l'incontro tra Papa Francesco e il presidente Mattarella
In Vaticano l'incontro tra Papa Francesco e il presidente Mattarella

Città del Vaticano, 17 dicembre 2020 - Oggi è il compleanno di Papa Francesco: Jorge Mario Bergoglio compie 84 anni. E come sua abitudine non festeggerà in nessun modo particolare. La sua giornata si snoderà come sempre tra preghiera, incontri e incombenzem di ogni giorno. Papa Francesco ha rinnovato il suo appello affinché i vacini siano disponibili per tutti". Il Pontefice poi ha lanciato un monito: "Duole constatare che, accanto a numerose testimonianze di carità e solidarietà, prendono purtroppo nuovo slancio diverse forme di nazionalismo, razzismo, xenofobia e anche guerre e conflitti che seminano morte e distruzione".

Sono già molte da ogni parte del mondo gli auguri arrivati al Pontefice. Dall'Italia gli hanno già indirizzato un messaggio il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il premier Giuseppe Conte.

Mattarella

Il capo dello Stato in particolare ha fatto accenno alla particolare situazione dovuta alla pandemia di Coronavirus e all'ormai prossimo Natale. Sul "drammatico sfondo" della pandemia, "si è stagliato ancor più luminoso e alto l'invito a una 'fraternità aperta' e all'amicizia sociale che Vostra Santità ha formulato nella terza lettera enciclica del Suo Pontificato. All'intera Comunità internazionale, come anche alla coscienza individuale, Ella ha consegnato un appello esigente al senso di responsabilità che ciascun uomo e ciascuna donna sono chiamati ad avvertire ed esercitare nei confronti degli altri, soprattutto se deboli, poveri, minacciati od oppressi".

Per Mattarella, quello che sichiude, è stato "un anno di incertezze talvolta financo di angosciose paure, che hanno scosso nel profondo le abitudini, le consolidate sicurezze e le prospettive di futuro sulle quali innumerevoli nostri concittadini costruiscono la loro quotidianità personale e familiare. Ad alcuno, tuttavia, è mai venuta meno la vicinanza partecipe e solidale di Vostra Santità".

Il presidente poi accenna al difficile Natale che passeremo: "Il Natale ormai alle porte, in vista del quale desidero farle pervenire sentiti e affettuosi auguri, sarà celebrato in circostante del tutto particolari. Pur nel disagio che esse possono comportare, tali limitazioni dischiudono un richiamo agli aspetti più autentici ed essenziali di questa festa e del suo universale messaggio di fratellanza e di pace".

Conte

Il premier affida a Twitter il suo pensiero: "Auguri, Papa Francesco. Seguiamo con il massimo rispetto il tuo impegno per una Chiesa di 'prossimità', sempre costantemente attenta ai bisogni dei più poveri, dei più fragili, dei più piccoli".