L'orso M49 (ANSA)
L'orso M49 (ANSA)

Bolzano, 19 agosto 2019 -  Torna a dare notizie di sé l'orso bruno M49-Papillon, grande ricercato di questa estate. Un escursionista ha raccontato di averlo visto ieri vicino alla gola Bletterbach in Alto Adige. "Mi tremavano le gambe. Si scherza sempre su eventuali incontri con l'orso, ma quando lo incroci davvero ti passa la voglia di ridere", dice l'altoatesino al quotidiano Dolomiten. 

L'ultimo avvistamento del plantigrado (un esemplare femmina), scappato da un recinto in Trentino, risaliva ai primi di agosto: nuove orme sono state rinvenute ieri mattina a Faedo, in Alto Adige, non lontano da malga Ora. E sarebbe stato M49 a distruggere alcune arnie nella zona di passo Lavazé, in Val di Fiemme, località in provincia di Trento e non distante da quella di Bolzano. Sempre Papillon avrebbe sbranato un vitello nella stessa zona. La forestale ha prelevato ciuffi di pelo per accertare che si tratti veramente dell'orso bruno. 

La provincia di Trento ha invece smentito che l'animale abbia attaccato una roulotte, notizia girata sul web ma che non ha trovato conferme. M49 si sarebbe limitato ad aggirarsi intorno al caravan (un'ipotesi, dato che nessuno lo ha visto), rovistando in un sacco di rifiuti: questo è quanto riferisce il Corpo forestale del Trentino sulla base delle testimonianze raccolte dai pastori che occupavano la roulotte. Nessuno - assicura la Provincia - ha sparato in direzione dell'orso (appunto mai avvistato): i forestali hanno esploso in aria due colpi" perché i cani erano nervosi e si ipotizzava che l'orso fosse nei paraggi.  

Intanto anche la provincia di Bolzano, come in precedenza quella di Trento, è pronta a emettere un'ordinanza che prevede la cattura dell'orso M49. "La base su cui si fonda l'ordinanza è il Pacobace, che prevede determinati casi di intervento - spiega all'ANSA l'assessore provinciale all'agricoltura e foreste, Arnold Schuler -. Anche in Trentino è stato fatto così e anche noi abbiamo preso le stessa strada. L'ordinanza, che è in fase di preparazione e dovrebbe essere firmata dal presidente Kompatscher entro la giornata prevede la cattura dell'orso. Solo se l'orso diventerà pericoloso per l'uomo allora è previsto, anche dal Pacobace, l'abbattimento".

Prenderlo non sarà comunque un'impresa facile. "Dobbiamo capire dove si trova e se è ancora sul nostro territorio, perché si muove molto", spiega ancora Schuler. Una volta catturato però gli altoatesini non avrebbero un recinto autorizzato dal Ministero dell'ambiente, come quello del Casteller, in Trentino, da cui M49 era fuggito. In quel caso Papillon dovrebbe essere ospitato dai trentini.