Domenica 14 Luglio 2024

L’orsa Gemma si abbuffa in pizzeria a Scanno, e poi si addormenta

Dopo la torta e la crostata di qualche giorno fa, rubate in un albergo di Scanno, l’orsa più famosa e golosa del Parco nazionale d'Abruzzo è tornata a colpire

Altro blitz Gemma a Scanno, scorpacciata farina in pizzeria

Altro blitz Gemma a Scanno, scorpacciata farina in pizzeria

Scanno (L'Aquila), 6 settembre 2023 - L'orsa Gemma si conferma una buongustaia e dopo la torta rubata in un albergo due giorni fa questa volta ha svuotato gli scaffali di una pizzeria facendo il pieno di farine e ingredienti, per poi addormentarsi a pancia piena poco lontano.

Gemma, il plantigrade più anziano del Parco nazionale d'Abruzzo con quasi 25 anni di età, è molto conosciuta nel Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Non teme l'uomo e si muove tra le persone senza paura. Questa volta ha preso di mira una pizzeria e il proprietario l'ha immortalata nel pisolino e avvertito i guardaparco, che sono intervenuti sul posto.

Solo un paio di giorni fa e Gemma aveva fatto irruzione nell'hotel Millepini, sempre a Scanno, cittadina con il lago caratteristico a forma di cuore, dove non aveva resistito a una crostata e a una torta. "Ci sono posti dove gli orsi entrano anche nelle cucine, mangiano la torta, e nessuno li tocca, e ci sono posti dove gli orsi entrano nei giardini e qualcuno gli spara. Si chiama educazione, convivenza, civiltà, accettazione di un animale, che è l'orso bruno marsicano, unico e solo sulla faccia del pianeta", aveva commentato Luciano Sammarone, direttore del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm).

Qui nessuno si spaventa, e tanto meno penserebbe di spararle, è come un'amica che da 25 anni frequenta il paese: "E' entrata, ha mangiato una torta, è uscita e se n'è andata. Il proprietario dell'hotel mi ha chiamato ieri mattina, era molto tranquillo, senza nessuna agitazione, mi ha detto 'l'unica cosa aiutami a evitare che stasera si ripeta'". Il Pnalm così ha montato davanti all'albergo un recinto elettrificato per impedire a Gemma 'di mettere su peso'. E ha funzionato: nessuna segnalazione di ulteriori blitz dell'orsa di entrare. Sammarone quindi concludeva: "A dimostrazione che i recinti elettrificati funzionano. Scanno è il posto dove forse abbiamo montato più recinti e misure di prevenzione di tutta la storia del Pnalm, tra Parco, forestale, Wwf. Ebbene, forse qualcuno dovrebbe ricordarsene e metterli in funzione, semplicemente".