Domenica 21 Luglio 2024
ROBERTO DAMIANI e ANTONELLA MARCHIONNI
Cronaca

Omicidio di Fano: ha confessato il figlio della coppia uccisa. Le ultime notizie in diretta

Luca Ricci era stato interrogato per 16 ore ed era anche stato sottoposto al test del Dna: vive al piano di sopra dei genitori trovati ammazzati. La ricostruzione: la madre strangolata con un cordino, il padre colpito alla testa con un martello. Cosa sappiamo del movente

Fano, 25 giugno 2024 – Duplice omicidio aggravato: ha confessato Luca Ricci, 50 anni, figlio di Giuseppe Ricci – che tutti chiamavano Giorgio – e Luisa Marconi.

Approfondisci:

Doppio omicidio a Fano, Luca Ricci al giudice: “Non ricordo niente”. L’avvocato chiederà la perizia psichiatrica

Doppio omicidio a Fano, Luca Ricci al giudice: “Non ricordo niente”. L’avvocato chiederà la perizia psichiatrica

I due coniugi, insieme da cinquant’anni, sono stati trovati morti ieri mattina nella loro casa che era stata venduta all’asta per coprire i debiti di quel figlio che abitava sopra a loro.

Approfondisci:

L’autopsia choc sui genitori uccisi a Fano: 11 martellate. “Non volevo più farli soffrire”

L’autopsia choc sui genitori uccisi a Fano: 11 martellate. “Non volevo più farli soffrire”
Luca Ricci è stato arrestato per l'omicidio dei genitori Giuseppe Ricci e Luisa Marconi (foto Toni)
Luca Ricci è stato arrestato per l'omicidio dei genitori Giuseppe Ricci e Luisa Marconi (foto Toni)
21:07
Luca Ricci e i segni di lotta 

Segni di lotta sul corpo di Luca Ricci. E’ uno dei gravi indizi riscontrati dagli inquirenti e che hanno portato al provvedimento di fermo richiesto dalla Procura.

18:53
Domani l'autopsia

Domani verrà effettuata l’autopsia da parte della dottoressa Buscemi e del dottor Polpacelli. Sigilli nell'abitazione dell'omicidio di via Fanella. La procura ha disposto anche il sequestro degli indumenti, delle scarpe e del cellulare che verrà esaminato alla ricerca di elementi utili alle indagini.

15:45
"Cosa sia scattato in Luca ce lo chiediamo tutti"

“Cosa sia scattato nella mente di Luca ce lo chiediamo tutti”. Così ha dichiarato il difensore di fiducia di Luca Ricci, operaio 50enne accusato di omicidio volontario di entrambi i genitori, ora in carcere dopo la confessione.

14:22
La situazione finanziaria di Luca Ricci sotto la lente

Gli inquirenti stanno scavando nella situazione finanziaria di Luca Ricci, sottoposto questa notte a fermo dopo aver confessato l’omicidio di entrambi i genitori. In particolare si stanno approfondendo le eventuali pendenze economiche e se l’operaio 50enne fosse preoccupato per qualche scadenza di pagamento che non riusciva a rispettare

12:11
Entro 96 ore la convalida del fermo

Luca Ricci ha nominato un difensore di fiducia. L’operaio 50enne arrestato per l’omicidio di entrambi i genitori Luisa Marconi 70 anni e Giuseppe Ricci 75 anni è attualmente in carcere a Pesaro. Entro 96 ore è prevista la convalida del fermo disposto ieri notte da parte del gip.

11:46
Acquaroli: "Dramma che tocca tutta la comunità marchigiana"

"Un dramma che credo tocchi profondamente la comunità di  Fano ma altrettanto profondamente tutta la comunità marchigiana - ha detto il presidente della Regione Francesco Acquaroli -. Davanti a queste notizie sono, come credo di interpretare il sentimento della stragrande maggioranza, se non la totalità della comunità marchigiana". "La nostra è una comunità medio piccola - aggiunge - fatta in realtà medio piccole dove c'è molto spesso una conoscenza approfondita tra tanti di noi; notizie come queste veramente ci lasciano male, lasciano un senso di dispiacere profondo, di dolore perché si tratta comunque di persone che hanno perso la vita, all'interno di una problematica familiare".

Il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli
Il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli
10:41
Al setaccio la casa in via Fanella e il cellulare

Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire quello che ha fatto Luca Ricci nelle ultime ore prima dell’omicidio di Giuseppe Ricci e Luisa Marconi. Al setaccio la casa a due piani in via Fanella dove si è consumata la tragedia e anche il cellulare per ricostruire i movimenti e i contatti del figlio. 

09:36
La richiesta di soldi e il possibile movente

Il movente dell'omicidio sarebbe legato a una discussione avuta con la madre per una presunta richiesta di altri soldi. Ricevuto il no, Luca Ricci avrebbe strangolato la donna utilizzando un cordino. In quel momento i due si trovavano in cucina mentre il padre era nella camera da letto. Il figlio era sceso nell'appartamento dei genitori durante la notte per misurare la pressione alla mamma. Poi la tragedia.

07:41
La ricostruzione del duplice omicidio

Ed ecco come è andata la mattanza secondo quanto trapelato dalle indagini della polizia: Luca Ricci scende tra le 2 e le 3 di notte nell'appartamento dai genitori per misurare la pressione alla madre che non si sentiva bene. Di lì a poco nasce una discussione per una presunta richiesta di altri soldi, riceve dei no, allora lui prende un cordino e strangola la madre in cucina.

Dopo va in camera da letto dove dorme il padre. Luca Ricci ha preso un martello, e comincia a colpire alla testa. C'è una minima reazione ma poi il genitore soccombe.

L'assassino getta il martello in un pozzetto del giardino e torna a dormire al piano di sopra dove sta dormendo il figlio 17enne.

Alle 7.45, Luca Ricci accompagna il figlio a scuola per corsi di recupero crediti a Pesaro, torna a Fano alle 8.30 circa e lancia l'allarme alla polizia: "i miei genitori non rispondono e la porta è chiusa". Arrivano i pompieri e li trovano morti. Poi, dopo 16 ore di interrogatorio, la confessione tra non ricordo, pianti e ammissioni.

07:14
Quella casa persa all'asta

I genitori sono stati ammazzati nella loro abitazione in via Fanella 127, nella stessa casa che avevano perso all’asta alcuni mesi prima.

Duplice Omicidio in via Fanella a Fano: quella casa finita all'asta fa da sfondo al movente della tragedia (foto Toni)
Duplice Omicidio in via Fanella a Fano: quella casa finita all'asta fa da sfondo al movente della tragedia (foto Toni)
07:13
L'interrogatorio fiume

Il lungo interrogatorio, che dalla mattina di ieri si è protratto fino a notte, è stato condotto alla centrale di polizia a Fano dagli agenti di polizia della Squadra mobile di Pesaro guidati dal dirigente Paolo Badioli e del Commissariato.

07:11
La crudeltà

Dopo la confessione dell’omicidio dei genitori, Luca Ricci ed è stato portato in carcere a Villa Fastiggi con l’accusa di omicidio plurimo volontario dei genitori. Riconosciuta l'aggravante della crudeltà.

07:10
La madre soffocata, il padre trovato con la testa spaccata

Era stato proprio Luca, operaio alla Profilglass, che abita da solo al piano di sopra della palazzina bianca che si affaccia sulla strada, a dare l’allarme intorno alle 7,30. Ha chiamato il 112 perché i genitori non rispondevano: i vigili del fuoco hanno aperto la porta trovando i corpi di Luisa, soffocata forse per strangolamento, e Giuseppe, con la testa spaccata e segni di difesa sul corpo.