È stato fermato l’altra notte il presunto autore dell’omicidio di Concetta Gioè, la 68enne originaria di Palermo, senza fissa dimora, il cui cadavere era stato rinvenuto nella mattinata di venerdì vicino a una porta di ingresso della chiesa di Santa Caterina, nella centralissima via Garibaldi a Messina. I carabinieri hanno arrestato il 70enne senza fissa dimora Pietro Miduri. Gravemente indiziato dell’assassinio, l’uomo è stato raggiunto dal provvedimento di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Messina. Una svolta arrivata a conclusione di un’intensa giornata di indagini condotte dai militari. Gli investigatori hanno raccolto elementi che hanno permesso di ricostruire un grave quadro indiziario a suo carico. Le indagini ora dovranno ricostruire anche il movente.