Un articolo pubblicato dalla prestigiosa rivista ‘Science’, firmato da una ventina di scienziati attivi in alcuni dei più prestigiosi poli di ricerca del mondo, suggerisce che non si può affatto escludere con certezza che all’origine della pandemia vi sia stata una fuga del Coronavirus dal laboratorio di virologia di Wuhan, in Cina. In altre parole, un incidente. "Crediamo che la questione meriti un’indagine basata su elementi scientifici, corretta e accurata, e che qualsiasi conclusione debba essere elaborata sui dati disponibili", afferma David Relman, professore di Microbiologia e immunologia alla Stanford University, uno degli autori. All’inizio di quest’anno l’Oms ha svolto un’indagine con i propri esperti che si sono recati sul posto, a

Wuhan. Nel rapporto conclusivo degli investigatori si legge che l’ipotesi dell’incidente,

cioè quella della fuga

dal laboratorio cinese,

resta da considerarsi

come "estremamente improbabile".