ROMA

Finalmente il ministero della Salute prende posizione su tre questioni non irrilevanti. La prima è che solo i test salivari molecolari gantiranno il Green pass (non quelli salivari antigenici).

La seconda è la raccomandazione alla donne in gravidanza a immunizzarsi, nel secondo o terzo trimestre, ma solo con vaccini a mRna (quindi Pfizer o Moderna). La vaccinazione nel primo trimestre di gravidanza sarà invece consentita previa valutazione caso per caso. Sì anche alla vaccinazione nel periodo di allattamento.

Si va infine verso una complessiva sanatoria degli immunizzati con vaccini speriementali. Ai vaccinati con Reithera risulta già assicurata l’esenzione dal Green pass.