I suoi occhi sorridenti dietro la mascherina mentre le veniva somministrato il vaccino sono stati sulle prime pagine di tutti i giornali, ma contro di lei si è scatenata la violenza verbale dei No Vax più estremisti: Claudia Alivernini, l’infermiera dello Spallanzani prima vaccinata d’Italia, è stata insultata e minacciata sui social. Alla vigilia del V-Day la professionista di 29 anni, forse già consapevole del rischio, aveva bloccato i suoi profili social. "E ora vediamo quando muori" una delle frasi più dure che la donna si è vista rivolgere. La polizia postale indaga.