11 apr 2022

"Oceani puliti? Solo dal 2050"

La studiosa dell’Ispra lancia l’allarme microplastiche "Nei prossimi 30 anni aumenteranno di quattro volte"

Un pesce su due contiene microplastiche. E i rifiuti spiaggiati sono venti volte il limite accettabile. È un inquinamento diffuso, che viene anche dal passato. E che di qui al 2050 crescerà di quattro volte. Così la biologa marina Cecilia Silvestri, ricercatrice dell’Ispra. Quanto è grave il problema nei mari italiani? "È abbastanza grave. Noi dal 2015 facciamo un monitoraggio sia delle spiagge che dei fondali che nelle plastiche micro e macro in acqua. Ad oggi abbiamo visto che si spiaggiano più di 400 oggetti in plastica su 100 metri lineari. Considerando che la Commissione Europea stabilisce che una spiaggia è in buono stato quando se ne contano 20, questo dà una misura del problema. Noi controlliamo 64 spiagge in tutta Italia e il problema è distribuito in maniera quasi omogenea". Avete riscontrato anche voi la presenza di plastiche molto vecchie? "Certamente sì, anche se la datazione non è facile". In Italia c’è il fenomeno delle cosiddette isole di plastica? "Non come nel Pacifico. Ci sono zone, che noi chiamiamo vortici, dove, a causa delle correnti, ci sono concentrazioni maggiori. Soprattutto a livello di microplastiche". Che sono poi il problema principale... "Le microplastiche sono effettivamente il problema principale perché entrano nella catena trofica, se ne nutrono in particolare i pesci. Noi abbiamo visto che un pesce su due contiene microplastiche. Addirittura, negli squali di profondità si raggiungono percentuali del 70%". Il divieto di utilizzo nelle microplastiche nei cosmetici e il divieto della vendita di alcune tipologie di prodotti in plastica, come bicchieri e piatti, ridurrà un po’ il problema? "Sicuramente è un fatto molto positivo ma i nostri modelli ci dicono che nei prossimi anni le concentrazioni di microplastiche in mare aumenteranno, perché il degrado delle plastiche disperse in ambiente negli anni passati ne libererà grandi quantità. Per abbassare la curva ci ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?