24 dic 2021

Nuovo decreto Covid: cosa cambia e da quando. Le 7 cose da sapere

Contagi record, Draghi vara la stretta. Locali da ballo fermi fino al 31 gennaio. Mascherina anche all’aperto. Bus e stadio, Ffp2 obbligatoria Cinema, palestre, bar e ristoranti riservati a chi ha fatto il vaccino. Ma Israele rinvia la quarta dose: Omicron più lieve, non serve

Roma, 24 dicembre 2021 - Atteso e annunciato, arriva il nuovo decreto Covid con la stretta per le feste di Natale e Capodanno (e non solo). Tante le novità: discoteche chiuse fino al 31 gennaio, mascherina anche all’aperto. Le nuove regole rendono la mascherina Ffp2 obbligatoria in alcuni luoghi chiusi, tra cui mezzi pubblici e stadi. Cinema, palestre, bar e ristoranti riservati a chi ha fatto il vaccino. La durata del Green pass scende da 9 a 6 mesi. Il provvedimento, licenziato in Cdm ieri 23 dicembre, entrerà in vigore il giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, quindi probabilmente da domani. E mentre l'Europa e l'Italia corrono ai ripari, Israele rinvia la quarta dose per gli over 60 che, sostenevano alcune fonti, avrebbe dovuto prendere il via domenica. Secondo gli ultimi studi la variante Omicron sarebbe più lieve, l'ulteriore booster al momento non viene ritenuto necessario. 

Mascherine all'aperto, discoteche, Green pass: la road map verso la normalità

Covid, contagi nel bollettino del 25 dicembre

Tampone molecolare, rapido o fai da te: differenze e quanto sono affidabili

Sommario

Green pass

Come già anticipato la durata del Green pass si riduce. A partire dal primo febbraio la validità si riduce da nove a sei mesi. Il ministero della Salute con un’ordinanza ha disposto che il periodo minimo per la somministrazione della terza dose si riduce da cinque a quattro mesi.

Mascherine e Ffp2

Torna l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca. Inoltre, sarà obbligatorio portare le Ffp2 al cinema, nei teatri, agli eventi sportivi (stadi e palasport) e mezzi di trasporto (anche metro e bus).

Bar e ristoranti

Fino alla conclusione dello stato di emergenza, previsto al 31 marzo, potranno prendere il caffè o mangiare al bancone solo i vaccinati e i guariti: il decreto prevede infatti l’obbligo del Super Green pass (che possono avere solo vaccinati e guariti) anche per i servizi di "ristorazione al banco".

Terza dose

Il minisitro della Salute, Roberto Speranza, ha annunciato l’anticipo della terza dose da 5 a 4 mesi. La data di avvio di questa nuova modalità di somministrazione sarà indicata a giorni dal Commissario Figliuolo, sentite le Regioni.

Visite alle Rsa

Le residenze per anziani hanno pagato un alto prezzo per la pandemia. L’accesso nelle Rsa sarà consentito solo a chi avrà completato il ciclo vaccinale anche con il richiamo. Nel caso di persone che non hanno completato il ciclo vaccinale, sarà indispensabile avere anche un tampone negativo. 

Scuola

Nessun prolungamento delle vacanze natalizie delle scuole e niente dad automatica. Per consentire il tracciamento dei focolai in campo con uomini e laboratori della Difesa. Stanziati fondi aggiuntivi per 9 milioni di euro.

Discoteche e feste

Scartato l’accesso ai soli tamponati, il governo ha deciso che fino al 31 gennaio 2022 saranno vietati gli eventi, le feste e i concerti che implichino assembramenti all’aperto. Fino a fine gennanio saranno poi chiuse le sale da ballo, discoteche e locali assimilati dove si svolgono eventi, concerti o feste. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?